Rossini: oggi e domani al Lirico

Gérard Korsten dirige il monumentale Stabat Mater di Rossini,

il 14-15 settembre, per la Stagione concertistica 2018

La Stagione concertistica 2018 del Teatro Lirico di Cagliari prosegue, dopo la pausa estiva, venerdì 14 settembre alle 20.30 (turno A) e sabato 15 settembre alle 19 (turno B), con il decimo appuntamento che prevede l’esibizione di entrambi i complessi artistici stabili, Orchestra e Coro del Teatro Lirico, diretti da Gérard Korsten, apprezzata presenza nelle stagioni musicali cagliaritane. Nel ruolo di solisti si esibiscono: Eva Mei (soprano), Na’ama Goldman (mezzosoprano), Giorgio Misseri (tenore), Alessandro Abis (basso). Il maestro del coro è Donato Sivo.

Il programma musicale delle due serate prevede, in occasione dell’anniversario per i 150 anni dalla scomparsa del compositore, l’esecuzione del monumentale Stabat Mater per soli, coro e orchestra, capolavoro liturgico di Gioachino Rossini (Pesaro, 1792 – Parigi, 1868) che, alla sua prima esecuzione a Parigi nel 1842, vide fra i solisti il tenore cagliaritano Giovanni Matteo De Candia, in arte Mario.

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

Sono disponibili da mercoledì 24 gennaio 2018 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.it.

Alessandro Abis – Basso

Nato a Cagliari nel 1992, studia tecnica vocale ed interpretazione sotto la guida del soprano Elisabetta Scano nella sua città natale. Successivamente si perfeziona con Angelo Romero e Gioachino Gitto. Nel 2014, a ventidue anni, debutta, con il ruolo di Angelotti, in Tosca di Puccini al Teatro Lirico di Cagliari con la direzione di Gianluigi Gelmetti. Nel novembre dello stesso anno canta al Teatro Goldoni di Firenze, in occasione dei 90 anni del celebre baritono Rolando Panerai, durante una manifestazione organizzata dal Maggio Musicale Fiorentino. Nell’aprile 2015 interpreta il ruolo di Don Basilio in Il Barbiere di Siviglia di Rossini, con la direzione di Lorenzo Tazzieri, al Teatro Zandonai di Rovereto. Nel luglio 2015 viene scoperto da Alberto Zedda con cui studia sotto la sua supervisione nella prestigiosa Accademia Rossiniana di Pesaro, dove viene selezionato dallo stesso Zedda per interpretare il ruolo di Lord Sidney in Il viaggio a Reims, decretandone il più giovane interprete nella storia dell’accademia. Frequenta la Rossini Opera Academy di Lunenburg (Nova Scotia, Canada), dove, sempre sotto la guida del maestro Zedda, studia i ruoli di Blansac in La scala di seta di Rossini e del basso solista nella Petite Messe solennelle di Rossini. Nell’aprile 2016 interpreta il ruolo del Curato in La campana sommersa di Respighi al Teatro Lirico di Cagliari, con la direzione di Donato Renzetti e la regia di Pier Francesco Maestrini. Per il Teatro Lirico Sperimentale A. Belli di Spoleto interpreta il ruolo dell’agente in Orfeo Vedovo di Alberto Savinio e il ruolo del basso solista nella prima esecuzione assoluta dell’opera Ehi Gio’ di Vittorio Montalti con la regia di Alessio Pizzech. Nell’ottobre dello stesso anno, interpreta il Conte Asdrubale in La pietra del paragone di Rossini al Teatro Lirico di Cagliari e, a novembre, il ruolo di Timur in Turandot di Puccini al Teatro Petruzzelli di Bari. Nel gennaio 2017 interpreta il ruolo di Fernando in La gazza ladra di Rossini, sempre al Petruzzelli, con la regia di Damiano Michieletto. Nell’aprile dello stesso anno ricopre il ruolo di Don Profondo in Il viaggio a Reims di Rossini al Teatro Filarmonico di Verona con la regia di Pier Francesco Maestrini. Nel luglio 2017 partecipa allo “Young Singers Project” di Salisburgo sotto la direzione artistica di Evamaria Wieser. Nello stesso anno al Festival di Salisburgo canta, al fianco di Placido Domingo e Joseph Calleja, in I due Foscari di Verdi e interpreta il ruolo di Buff in Der Schauspieldirektor di Mozart. Nell’ottobre 2017 debutta come Pietro, al fianco di Ambrogio Maestri e Saimir Pirgu, in Simon Boccanegra di Verdi al Teatro di San Carlo di Napoli, con la direzione di Stefano Ranzani. Nel novembre 2017 debutta Ashby nella tournée di La fanciulla del West al Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Verdi di Pisa, Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro Pavarotti di Modena e Teatro Goldoni di Livorno. Nel marzo 2018 debutta il ruolo di Mustafà in L’Italiana in Algeri di Rossini al Teatro Verdi di Pisa e al Teatro Sociale di Rovigo con la regia di Stefano Vizioli. Tra i riconoscimenti che gli sono stati conferiti figurano, nel 2016, il Primo Premio della 70° edizione del Concorso Comunità Europea per giovani cantanti lirici al Teatro Sperimentale A. Belli di Spoleto; il Premio della Giuria della II edizione del Concorso Lirico Internazionale di Portofino e il XXVI Premio Internazionale “Opera – Città di Mondovì” come voce emergente. Recentemente ha interpretato il ruolo di Angelotti in Tosca al Teatro Giuseppe di Stefano per il Luglio Musicale Trapanese.

Na’ama Goldman – Mezzosoprano

Israeliana di nascita, tra i suoi recenti impegni sono da ricordare: la protagonista in Carmen e Dorabella in Così fan tutte all’Ópera de Tenerife, Angelina in La Cenerentola e Siebel in Faust alla Israeli Opera, la protagonista in Salomé di Antoine Mariotte al Festival di Wexford, Fenena in Nabucco all’Opéra Royal de Wallonie a Liège, Marchesa Melibea in Il viaggio a Reims al Rossini Opera Festival di Pesaro, solista nella Nona Sinfonia di Beethoven a Taipei (Taiwan), Liederabend a Piacenza. Na’ama Goldman ottiene grande successo di pubblico e critica con la partecipazione, come protagonista, in Carmen a Masada nel 2012, diretta da Daniel Oren. Sono seguiti importanti debutti alla Israeli Opera: come Rosina in Il Barbiere di Siviglia, Donna Elvira in Don Giovanni, Cherubino in Le nozze di Figaro, Suzuki in Madama Butterfly, Stéphano in Roméo et Juliette di Gounoud e Maddalena in Rigoletto. Tra gli altri impegni recenti figurano: Carmen al Grange Festival di Londra, a Cremona e in tournée in Italia (Brescia, Pavia, Como) e a Tel Aviv. Come diplomata del Meitar Opera Studio della Israeli Opera, Na’ama Goldman interpreta numerosi ruoli tra i quali: Charlotte in Werther, Hänsel in Hänsel und Gretel di Humperdinck, Orlofsky in Die Fledermaus, Seconda Dama in Die Zauberflöte. I suoi futuri impegni prevedono: Faust (Siebel) all’Opéra Royal de Wallonie a Liège e Charleroi ed altre importanti produzioni a Tel Aviv.

Gérard Korsten – DirettoreNato a Pretoria (Sudafrica), studia violino con Ivan Galamian al Curtis Institute di Philadelphia e con Sándor Végh a Salisburgo. È stato violino di spalla e vice direttore musicale della Camerata Salzburg e, nel 1987, viene nominato violino di spalla della Chamber Orchestra of Europe, ruolo che ricopre per nove anni. Dal 1996 si dedica esclusivamente alla direzione d´orchestra. Gérard Korsten é stato Direttore Principale ad Uppsala (Svezia) e all´Opera di Pretoria. Dal 1999 al 2005

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *