Questa frase ormai la pronuncio da quasi un ventennio di anni scolastici.

 Sto cominciando a non farcela più!!

Quando andavo a scuola io, erano i miei genitori, che alle 8 del mattino, mi urlavano la fatidica frase ed io non facevo altro che cercare di accelerare per riuscire a prendere l’autobus in orario.

Io faccio lo stesso con mia figlia e cosa mi sento rispondere?

-"Calma, con la fretta non si ottiene nulla mamma, me lo hai insegnato tu!"

-"Si, ok , te l’ho insegnato io, ma non quando sei in ritardo di quasi un quarto d’ora e il pulmino scolastico di sta aspettando con ansia perchè poi deve proseguire il suo giro di lavoro!

Questa generazione del terzo millennio ha sempre la risposta pronta, lasciandoti senza parole.

Categories:

Tags:

4 Responses

  1. In questo mondo ammorbato dalla frenesia un figlio votato alla “calma” mi sembra qualcosa di positivo!!!

    ;D)

    …. certo il pulmann però … lo deve prendere!

    Un saluto

    Mati

  2. Io tute le mattine mi sento rispondere “non mettermi fretta!”…frase che corrisponde effettivamente alla mia filosofia di vita, peccato venga pronunciata alle otto meno dieci da un dodicenne che si gira dall’altra parte per dormire un altro pò in attesa di lavarsi vestirsi fare colazione (questa soprattutto senza fretta) preparare lo zaino e finalmente uscire verso la desideratissima prima ora di scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779820

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details