Le coincidenze

Mai come questo anno ho rivisto  persone che non vedevo  più da almeno un decennio anzi, come descritto in un mio precedente posto anche una mia compagna di scuola che non vedevo da più di 30anni.

La cosa però incredibile è che questi incontri sono avvenuti con un preavviso .

Si, un preavviso strano che si può chiamare coincidenza quando succede una tantum ma non so come chiamarla quando questo succede diverse volte nell’arco di un paio di giorni.

Ora mi spiego meglio.

Qualche giorno fa, durante la mia vacanza nel centro benessere, vedevo una persona che assomigliava tanto ad un’altra mia conoscente. Ogni giorno che la vedevo pensavo appunto alla mia amica, cosa stava facendo, se avesse messo su famiglia o avesse fatto carriera e del tempo che in passato avevamo trascorso spensieratamente.

Il penultimo giorno di vacanza, come d’incanto rivedo la persona in questione e dietro di lei scorgo un sosia e mi vien spontaneo pensare che ce n’era pure un’altro. Invece ecco la sorpresa. Era proprio la persona che conoscevo.

Non ci ho pensato due volte a salutarla e a raccontarli la coincidenza. Con questa stava anche un’altra che non vedevo da almeno 20 anni.

Ieri un’altro episodio.

Sempre al centro benessere rivedo un’altra carissima amica . Lei mi riconosce come se mi avesse visto appena il giorno prima. Per anni frequentavamo lo stesso giro di amici e tanti sono stati i momenti d’allegria e musica passati insieme. Le ho chiesto anche di un’altra amica che non vedevo da tanto.

Lei mi ha risposto che invece si frequentano sempre e che, nel momento in cui mi ha visto le ha mandato subito un SMS per informarla del nostro incontro.

Io le ho detto quanto mi avrebbe fatto piacere rivederla visto che erano passati tanti anni da quando frequentavamo la stessa "cricca".

Non ci crederete ma questa mattina, mentre facevo la spesa con mia figlia in una Città mercato, mi incontro faccia a faccia proprio con lei, tutte e due stupite e divertite dell’incontro che sembrava programmato dalla nostra comune amica del giorno precedente.

Ma insomma, queste sono coincidenze o c’è una scienza precisa che le comanda?

Se qualche blogger ha una spiegazione in proposito me la dia!

4 commenti

  1. Le coincidenze , proprio in quanto tali , non sono comandate da una scienza precisa . Tuttavia , quelle che chiamiamo “coincidenze” sono spesso “costruzioni mentali” ! 🙂

  2. so…

    io pure ho questi fatti strani.

    ti dico, una mattina vedevo mia madre ovunque e poi sgranando gli occhi capivo che non era lei ma solo una persona che le assomigliava.

    poi qualche ora dopo sono stata raggiunta al cell da persone che mi avvertivano che quella mattina mia madre era caduta, aveva battuto la testa ed era stata portata in ospedale e da lì non faceva che ripetere il mio nome..

    un’altra volta ho iniziato a pensare intensamente ad una persona, anzi no, non lo pensavo, mi veniva in mente da sola. Niente legami affettivi, il mio prof di inglese delle superiori.. che non vedevo appunto da 20 anni.. e il giorno dopo è salito nell’autobus dov’ero io.

    il primo caso lo spiego con la telepatia che non ritengo magica.. noi emaniamo onde energetiche cerebrali finchè siamo in vita.. questi fenomeni andrebbero soltanto studiati di più.

    il secondo caso non lo so spiegare davvero

  3. Un libro che ho letto da poco è La profezia di Celestino, che consiglio a tutti.

    La prima Illuminazione delle 9 di cui parla il libro:

    La prima illuminazione avviene quando ci rendiamo conto delle Coincidenze che si presentano nella nostra vita queste coincidenze avvengono sempre più frequentemente, colpendoci più di quanto ci si aspetterebbe dal caso puro e semplice…

    Sembrano dovute al destino, come se la nostra vita fosse guidata da una forza inspiegabile. Lesperienza provoca una sensazione di mistero ed eccitazione, e come risultato noi ci sentiamo più vivi…

    Si tratta dellesperienza che abbiamo solo intravisto e che cerchiamo di rivivere in continuazione. Ogni giorno sempre più persone che questo misterioso movimento sia reale e abbia un significato, e che ci sia qualcosa oltre la vita di tutti i giorni. Questa presa di coscienza è la Prima illuminazione.

    Bhe da quando l’ho letto mi sono capitate diverse coincidenze ogni giorno 😛

  4. io le chiamo destino secondo me nulla accade se non è predestinato,magari non è così.Sono 58 anni che viaggio in bici e il giorno 15 sono caduta,per me sono tutte cose predestinate come i tuoi incontri casuali è solo il mio pensiero cioè va preso per quello che può valere ciao Ida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *