Berlusconi contro Soru

Da cittadina che andrà a votare mi sento  indignata per il modo in cui viene condotta questa campagna elettorale.

Trovo che offendere il "rivale" sia disonesto.

Un candidato deve fare la sua campagna esponendo il proprio pensiero e il proprio programma.

E poi….i candidati non erano Soru e Cappellacci?

In questo articolo de La Stampa (che potrete leggere integralmente), il candidato del PDL non è neppure menzionato.

 

 " I giudizi di Silvio Berlusconi su Renato Soru («un incantatore di serpenti, che ha fallito in tutto, come imprenditore, come politico, come governatore») e la replica del candidato del centrosinistra («dice falsità e bugie, può dire le peggiori cose di chiunque e rimane impunito»).

 Berlusconi attacca Soru sotto tutti i profili Impegnato in un breve tour nella penisola, Soru non replica subito (chi gli è vicino racconta di un moto di sconcerto per la virulenza delle accuse), ma già a margine di una manifestazione con gli emigrati sardi a Torino, precisa di non essere più un imprenditore e di fare ormai politica a tempo pieno. E invita il premier a «fare qualcosa per gli italiani, per gli esuberi di Telecom, Alitalia e di tutte le aziende in crisi».

 Dopo aver ribadito che la costante presenza del premier nell’isola sta portando a una campagna «ai limiti della legalità», Soru replica: «Berlusconi dice falsità e bugie, io ho toccato con mano cosa vuol dire il lodo Alfano.

Lui può dire le peggiori cose di chiunque e rimane impunito.

Lui ha avvelenato goccia dopo goccia la coscienza di tanti italiani perchè per vincere bisogna essere disposti a tutto».

«Mi viene tristezza -continua Soru- a vedere un uomo di 73 anni che per vincere un’elezione in più è disposto a calunniare chiunque e a dimostrare che si può vincere imbrogliando"

 

7 commenti

  1. Simao sempre la : quando si tratta di Berlusconi è lui che OFFENDE , è lui che usa qualsiasi mezzo per vincere … Quando invece certa sinsitra dice la qualsiasi su di lui , allora è tutto lecito .

    In fondo , che la sinistra in Sardegna sia allo sbaraglio , mi pare sia un dato di fatto : non credo sia una invenzione del Premier !

  2. Capisco che tu voglia difendere le tue idee, ma le offese arrivano sempre da quella parte, non neghiamolo. Questa campagna elettorale non è Soru contro Cappellacci , ma Berlusconi contro Soru . Sembra uno scontro personale che con la politica non ha nulla a che vedere.

  3. É di per se un fatto grave che un presidente del consiglio in carica attacchi sul piano personale un candidato alle elezioni regionali, ma che in un momento di crisi internazionale si cerchi di affondare una società quotata in borsa tra le più importanti della Sardegna è proprio criminale… tanto c’è il lodo Alfano!

  4. le campagne elettorali di berlusconi, si sa, sono incentrate a criticare la sinistra e non a esporre i programmi. lo ha fatto anche per salire al governo. ma comunque in campagna elettorale ogni candidato “se la gioca” come vuole..ormai l’interesse non è migliorare il paese ma arrivare alla poltrona.

  5. Non sono sardo e quindi non conosco nello specifico la situazione politica della Sardegna, tuttavia da questo blog noto il solito errore del centrosinistra: la scarsa preparazione nel campo della comunicazione nella quale Berlusconi è invece il migliore. Questi provoca continuamente gli avversari di proposito, costringendoli a parlare di lui. E i politici e i sostenitori del centrosinistra ci cascano, trasformandosi in amplificatori dei messaggi di Berlusconi, facendoli arrivare perfino là dove forse non sarebbero mai arrivati. Si aggiunga poi la grande litigiosità in seno al centrosinistra, sbandierata sempre ?ai quattro venti?, perfino alla vigilia di elezioni (vedi interventi di D?Alema e Parisi contro Veltroni, in questi giorni, quando fra poco ci saranno le elezioni in Sardegna e quelle Europee), e il quadro è completo. Spesso mi chiedo ?è Berlusconi che vince o è la sinistra che perde?

  6. Ho dimenticato di dire nel precedente messaggio che Berlusconi, provocando gli avversari, ottiene pure che questi, perdendo tempo a parlare di lui, finiscano col parlare poco di programmi e di quello che fanno o intendono fare. Inoltre i politici del centrosinistra, rispondendo alle provocazioni, spesso si mettono sullo stesso piano, non certo edificante, del leader del centrodestra, che sfrutta la situazione trasformandosi in una vittima.

  7. Mi chiedo che ci faccia qua il presidente del consiglio! vuole dolonizzare la sardegna ma perchè non se ne sta a lavorare invece di venire qui a parlare male di Soru!Poveri noi mala tempora currunt! apriamo gli occhi !sono indignata quanto te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.