Lettera a Silvio Berlusconi

16:09 – Agis: lettera aperta a Silvio Berlusconi
"Ritiene o no essere le attività dello spettacolo componenti essenziali della cultura e, quindi, dell’identità nazionale?".

"Ritiene o no che il sistema di equilibrio delicato delle imprese dello spettacolo possa continuare ad operare con il taglio dei finanziamenti del 42% da un anno all’altro?".

"Ritiene o no che sia giunto il momento di avviare riforme per dare al cinema e allo spettacolo dal vivo regole certe dopo oltre 40 anni dalle ultime leggi?".

Sono tre delle cinque domande che l’Agis rivolge, in una lettera aperta, al presidente del Consiglio dei ministri, Silvio Berlusconi, per denunciare la gravissima situazione in cui si trova lo spettacolo "pienamente colpito dalla crisi economica generale", ma allo stesso tempo con le "imprese completamente escluse dagli interventi d’urgenza" previsti dal governo per altri settori, "con l’aggravante della riduzione del FUS, irrisoria per il bilancio dello Stato, ma che ha effetti devastanti sulla produttività, i consumi e l’occupazione".

L’Agis chiede dunque al presidente del Consiglio: "atti immediati ed urgenti per avviare l’azione legislativa delle riforme per il cui sostegno è necessario rifinanziare con valenza triennale il FUS, in modo da portare a compimento le riforme richieste, sostenendo la continuità dell’attività delle imprese, l’andamento dei consumi, l’occupazione di 200 mila addetti che non possono usufruire degli ammortizzatori sociali".

"Se ciò accadrà non sarà nulla di più di quanto fatto per altri settori, riconoscendo che le nostre imprese, i nostri lavoratori, i nostri precari, le nostre famiglie, e i consumi di spettacolo non sono figli di un dio minore.

Se non dovesse accadere nulla, le nostre imprese nella seconda metà di quest’anno dovranno prevedere non la ridefinizione di bilanci, ma la cessazione di attività già contrattualizzata, con i conseguenti licenziamenti".

http://news.cinecitta.com/news.asp?id=27981

 

leggi tutti i post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.