Il G8 e gli artisti sardi

Siamo ormai alle porte del G8 e ancora non è ben chiaro a chi  sarà affidata  la parte mondana
Quel che è certo e che si sta facendo di tutto per organizzare un concerto indimenticabile per i grandi con il palco unico della Costa Smeralda, e potrebbe essere il maestro Riccardo Muti a dirigerlo. Come potrebbe esserci anche Roberto Bolle a ballare.

Ma ancora non si sa quale sarà l’orchestra e il coro e i solisti che il maestro Muti dirigerà per la serata dell’evento.

Mi auguro che il nuovo governatore Cappellacci, sia dalla parte di noi sardi (queste sono le  promesse) dando l’opportunità alla più grande  macchina della cultura sarda (il Teatro Lirico di Cagliari) di aprirsi al mondo partecipando in prima persona.

E’ da tener presente che gli artisti del Teatro Lirico non graverebbero finanziariamente in quanto la loro partecipazione rientrerebbe nella normale programmazione estiva decentrata  .

Ancora top secret  la collocazione dei grandi della terra che dovrebbero alloggiare nella lussuosissima nave Fantasia della Msc Crociere, la più grande d’Europa, lunga sei volte la torre Eiffel, alta 24 piani.

Una suite foderata di radica per Barack Obama.

Ma anche per Gordon Brown, Angela Merkel, Nicholas Sarkozy.

Il centro degli incontri degli «Otto» sarà l’ex Arsenale che ospiterà anche le riunioni collaterali con altri 15 Paesi e l’Unione Europea. Nell’ex Ospedale militare, altre residenze dei capi di Stato.

Palau, Santa Teresa e Arzachena e Porto Cervo saranno blindate, impossibile trovare un posto letto.

Sedicimila gli uomini delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza dei capi di Stato.

Il conto alla rovescia verso la Maddalena è iniziato.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.