Una piccola Napoli

Così si presenta questa mattina quell’angolo che fino ad un anno fa era un piccolo paradiso: la mia veranda. Una piccola Napoli dei tempi peggiori.

Cumuli di immondezza  variopionti e ben suddivisi in quasi tutta la sua grandezza.

Bella colorata e soprrattutto "profumata"!

Io sono sempre stata una sostenitrice del sistema differenziato per i rifiuti, ma non credevo si potesse arrivare a questo punto.

La scorsa estate, forse perchè eravamo solo agli inizii, sembrava semplice: ogni sera si portavano i rifiuti della giornata e tutto era pacifico.

Con l’inverno invece, si sono ridotti i giorni e soprattutto sono aumentati i rifiuti .

Quando si portano i propri si fa fatica a farli entrare nei cassonetti stracolmi, e tutto intorno non si vede altro che sacchetti rotti dai gatti che cercano cibo, sparpagliando tutto in giro.

Insomma, immondezza dappertutto, il sistema non sta funzionando.

Se le esigenze dei cittadini sono quelle di svuotare i propri rifiuti giornalmente, il servizio credo che debba essere raddoppiato.

A cosa serve questo servizio differenziato se poi le strade sono ridotte a ricettacolo di topi e gatti famelici per via dei cassonetti traboccanti?

3 commenti

  1. da noi sono già diversi anni che si fa la differenziata purtroppo c’è il pro e il contro da noi non si può portare fuori l’immondizia tutti i giorni il lunedì c’è il vetro il martedì l’umido mercoledì il secco giovedì la plastica il venerdì la carta sabato il secco i sacchi non si possono portare fuori a tutte le ore ma solo dalle 22 e solo quelli che vengono ritirati il mattino dopo alle 6

    l’umido viene messo in cassonetti in dotazione ad ogni condominio in modo che non restano alla portata degli animali ogni condominio poi ha o un locale o un cortile dove mette gli appositi diversi contenitori che nel giorno stabilito vengono messi fuori dai pportoni a cura degli stessi condomini che a loro volta possono incaricare a loro spese le varie imprese di pulizia che in genere sono quelle adette appunto alla pulizia delle varie parti comuni oppure se ne incaricano a turno l’incombenza già che ci vuole un po’ di buona volontà per abituarsi però ne vale la pena un saluto Ida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.