Alagna e le canzoni sicule

Mi piace quando i cantanti sanno mettersi in discussione, quando questi hanno tecnica riuscendo a dedicarsi ad un repertorio  vario facendo conoscere così ad un pubblico più vasto l’arte del belcanto.

Il tenore Roberto Alagna, conosciuto in tutto il mondo per la bella voce di tenore, ed anche per la sua disavventura al teatro alla Scala, ( luogo che lo ha visto tante volte trionfatore) ha inciso un disco di canzoni della sua terra: la Sicilia.

Brani popolarissimi che a detta sua, lo hanno accompagnato fin dall’infanzia, considerato che sia la madre che il padre le cantavano, essendo artisti anche loro.

Ho sentito i brani e consiglio vivamente, a chi piace il genere, l’ascolto di questo CD.

Un commento

  1. Bella, bravo Alagna. La musica è sempre bella, quando nasce spontaneamente. Apprezzo tutte le espressioni musicali, colte, meno colte e popolari, purché siano genuine. Del resto anche un intellettuale come Proust ammoniva: “Non disprezzate la musica popolare…”. E grandi voci del passato, da Caruso a Gigli, ci hanno lasciato delle splendide interpretazioni di canzoni popolari.

    Una curiosità…se cerchi su YouTube “Lina Cavalieri”, troverai una sua bella interpretazione di “Oi Marì”, pare sia l’unica canzone popolare incisa dalla “Donna più bella del mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.