Ho riso a lacrime!

Non ci crederete ma ciò che ho letto questa mattina mi ha fatto ridere talmente tanto che ho perso la voce (nonostante oggi fosse per lei giorno di riposo).

Sono stata al mercatino ed ho trovato un libro che mi ha attratto per il suo autore.

E’ il famoso maestro Marcello d’Orta balzato alle cronache negli anni ottanta per aver pubblicato un libro fatto di temi  svolti dai suoi alunni dopo aver spiegato la lezione.

 Fu un successo così travolgente che ne scaturì anche un film il cui protagonista era Paolo Villaggio.

A distanza di qualche anno ecco spuntare un nuovo libro  imperniato  sulle lezioni di religione.

 

Tema: Racconta la creazione del mondo

 

…Dio produsse prima il cielo, il sole, le nuvole, le stelle la terra, il mare gli animali e improvvisamente l’uomo. E disse all’uomo ti chiamo Adamo e la tua costola la chiamo Eva.

siete mariti e mogli.

…Eva, per dispetto che Gesù l’aveva cacciata dal Paradiso terrestre, fece un figlio assassino e lo chiamò Caino…

Adamo ed Eva erano una bellissima coppia ma furono sfortunati con i figli. Due che ne fecero uno fu assassino e l’altro un morto.

Essi si chiamavano Caino e Abele.

Caino e Abele erano due bambini buoni, ma col passare degli anni non si riconoscevano più. Facevano la sfida a chi era più simpatico a Dio, e vinceva sempre Abele. Allora Caino che era mmeriuso (invidioso) di Abele lo ammazzò e andò a nascondersi dietro una grotta del Paradiso Terrestre.

Ma Dio, che lo vedeva benissimo, lo chiamò e gli fece fare una figuraccia davanti a tutti.

Tema: Perchè Dio ci ha creati?

-Dio ci ha creati perchè ci voleva più bene di prima…

– Dio ha creato pure i negri, solo che loro non lo sanno.

– Dio ci ha creato gratis.

– Al pronto soccorso uno non credeva che Dio ci ha creati…

– Dio ci creò antichissimi…

– Dio creò l’uomo e poi lo addomesticò

 

Un commento

  1. Al concetto di gratis non ci avevo pensato,bello a sapersi.Un effetto collaterale comunque ce lo ha lasciato:ci sentiamo sempre in obbligo con qualcuno.Buona settimana e Pasqua.Non mangiare troppa cioccolata che poi brucia….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *