Il Teatro Lirico per l'Abruzzo

Il Teatro Lirico di Cagliari devolverà l’incasso della prima serata della Stagione Lirica ai terremotati dell’Abruzzo.

 Mercoledì 22 aprile alle 20.30 si inaugura la Stagione lirica e di balletto 2009 e il IX Festival di Sant’Efisio con Semën Kotko, opera in cinque atti su libretto di Valentin Kataev e Sergej Prokof’ev, dalla novella di Valentin Kataev Sono figlio del popolo lavoratore, e musica di Sergej Prokof’ev, in una produzione realizzata in collaborazione con il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo.

L’allestimento cagliaritano conta dell’eccezionale regia e dell’esperienza di Yuri Alexandrov che il pubblico cagliaritano ha già apprezzato, nel gennaio 2000, per la magia della messinscena di Gli stivaletti.

Le scene portano la firma di Semyon Pastukh, i costumi di Galina Solovyova, mentre le luci sono curate da Kamil Kutyev e le coreografie da Andrey Bugaev.

 

L’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico sono diretti dal direttore musicale del Teatro Bolshoi di Mosca Alexander Vedernikov che già ha inaugurato la scorsa stagione con l’opera di Rimskij Korsakov La leggenda della città invisibile di Kite?.

Il maestro del coro è Fulvio Fogliazza.

leggi gli ultimi post

Un commento

  1. ottima iniziativa bravi. Auguro al papà di Jessica di ritrovarla al più presto queste ragazine non sanno cosa perdono…..adesso vado a trovre il paolino magari una in più può essergli di conforto un saluto Ida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *