Elena Ledda, cantante e ricercatrice, apprezzata in tutto il mondo come portavoce della ricca e originale tradizione musicale e linguistica della sua terra d’origine, la Sardegna, presenta la proposta musicale "Cantendi a Deus", dedicata interamente al canto sacro.

Il concerto scaturisce da una lunga ricerca che ha evidenziato come in Sardegna i canti sacri mantengano ancora intatta la loro capacità comunicativa insieme con la loro funzione sociale. Soprattutto in precisi periodi dell’anno (Natale, Pasqua, Mese Mariano, Festa del Patrono), essi vengono eseguiti e proposti dalla comunità con la stessa forza espressiva che possedevano anticamente.

Si è attinto alla pura tradizione, composto brani originali e, con lo stesso rispetto, rivisto e recuperato, senza snaturarne l’essenza, qualche canto la cui esecuzione si era persa nel tempo.

Tra questi :"S’incominzu" ispirato al quattrocentesco "Canto della Sibilla" e "Ave Maria", entrambi di derivazione catalana; "Orus a su sperevundu" (Dies Irae) e "Mamma nosta" (Ave Maris Stella), di provenienza gregoriana.

Parte predominante hanno i canti dedicati alla Pasqua: i momenti della Passione e Resurrezione di Cristo vengono descritti con canti di rara bellezza espressiva attraverso il dolore della madre Maria.

Della tradizione natalizia fanno parte i "Gocius de su nascimentu", "Celesti Tesoru" e "A su nàschere de Gesus".

Attingendo alla vastissima varietà dei Rosari, ancora presenti in tutte le comunità dell’isola, ci si è ispirati a quelli di Orgosolo, Masullas e Esterzili.

Vengono proposti anche brani tratti dall’opera del XVII sec. "Comedia de la passion de Nuestro Señor Jesu Christo"di Antonio Maria da Esterzili, e Sa pregadoria", composizione ispirata al modulo della poesia estemporanea campidanese, su testo del poeta Chicheddu Deplano noto "Olata" (Quartucciu 1763).

Il progetto musicale è completato da una parte letteraria, che attinge sia alle fonti delle sacre rappresentazioni di origini sardo-spagnole, sia a creazioni originali affidate a poeti contemporanei.

 

SANTA TERESA GALLURA
Domenica 03 gennaio 2010
Chiesa San Vittorio ore 19,30

CANTENDI A DEUS con

ELENA LEDDA voce
SIMONETTA SORO voce
MAURO PALMAS mandole
MARCELLO PEGHIN chitarre
SILVANO LOBINA basso
MICHELE PALMAS suono

Musiche originali e arrangiamenti
Elena Ledda, Mauro Palmas, Marcello Peghin e Silvano Lobina

 

leggi tutti i post

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779588

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details