villasimius concertoPuò capitare di imbattersi in un pubblico diciamo così “ignorante”, col rispetto, considerando che la parola ignorante significa persona che ignora, che non conosce. In questo caso parlo di un pubblico che non conosce le regole per l’ascolto di un concerto classico. Di questo naturalmente non ne faccio alcuna colpa. Il pubblico per un artista è sempre sacro. Le regole di cui parlo, oltre quella di arrivare con una certa puntualità ad un concerto (per rispetto a chi lo ha fatto), quella di non rumoreggiare (tutti hanno diritto di ascoltare senza disturbo) c’è anche quella di applaudire al momento opportuno.
Quando però ci si trova in un ambiente che di suo non è quello ideale per un concerto, queste regole in generale decadono. Ieri notte col coro del Teatro lirico di Cagliari abbiamo eseguito il primo dei concerti decentrati, dedicati principalmente ai tanti turisti che animano la nostra isola in questo periodo.
Il programma prevedeva i Carmina Burana accompagnati da due pianoforti e percussioni, il luogo era la rinomata località di Villasimius, che come sempre pullulava di turisti. Nell’Anfiteatro, nonostante il forte vento di maestrale, il pubblico ha riempito la platea e le gradinate ed è stato particolarmente generoso scandendo ogni fine brano con gli applausi . Ugualmente piacevole.
Domani ci sposteremno in un altro paese,molto suggestivo: Segariu.
Nelle foto alcuni momenti precedenti l’inizio dello spettacolo.

IMG_3743

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779108

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details