Giovanni Lilliu

E’ scomparso quest’oggi il professor Giovanni Lilliu .

Figura di spicco della cultura sarda era nato a Barumini, 13 marzo del 1914  è stato un archeologo, pubblicista e politico italiano, ed era ritenuto il massimo conoscitore della Civiltà nuragica.
Archeologo di fama internazionale, era conosciuto soprattutto per aver riportato alla luce la reggia nuragica Su Nuraxi, dichiarata nel 2000 patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO.
Laureatosi in Lettere classiche, è stato allievo di Ugo Rellini alla “Scuola Nazionale di Archeologia” a Roma ove ha ottenuto la specializzazione. Dal 1943 al 1945 ha operato nella “Soprintendenza alle Antichità della Sardegna”. Nel 1955 ha fondato e diretto per venti anni la “Scuola di specializzazione di Studi Sardi” dell’Università di Cagliari ricoprendo anche il ruolo di Professore ordinario di Antichità sarde. Successivamente è stato Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia presso la stessa Università. È stato membro di numerosi istituti scientifici italiani e stranieri e dal 1990 Accademico dell’Accademia dei Lincei. Nel 2007 ha ricevuto dalla Regione Autonoma della Sardegna l’onorificenza “Sardus Pater”[1] istituita proprio in quell’anno quale riconoscimento da assegnare a cittadini italiani e stranieri che si siano distinti per particolari meriti di valore culturale, sociale o morale e abbiano dato lustro alla Sardegna.

Muore a quasi 98 anni per cause naturali.

Ho conosciuto il professor Lilliu in occasione di un soggiorno alle terme di Sardara. L’ho rincontrato due anni fa all’inaugurazione del Museo Etnografico dove ho realizzato questo documento video.


YouTube Direkt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *