Chi era Macbeth?

Chi era Macbeth? Era davvero sua l’ambizione di diventare re? Che cosa ha scatenato in lui la pretesa del trono?Gli ultimi giorni dell’assedio al castello di Cawdor prima dell’attacco finale.
Il generale Macbeth, assillato dai sensi di colpa, narra ad un giornalista la storia della sua ascesa e della sua caduta: le ultime ore di un generale diventato re con l’omicidio e con l’inganno, documentate da un reporter di guerra. Rivelerà i retroscena della vicenda che lo ha condotto fino a quel punto rivivendo, per il giornalista i momenti decisivi che hanno determinato il suo destino: l’incontro con le tre streghe, il complotto escogitato con lady Macbeth, l’uccisione del re e la messa in scena per dare la colpa alle guardie, i sospetti sull’amico Banquo e la sua uccisione, la pazzia della moglie, l’attesa della battaglia finale…
Il giornalista gli porrà delle domande e cercherà di trovare quelle risposte che la storia stessa e il pubblico non sono ancora riusciti a dare.

Le scene tratte da Shakespeare sono rigorosamente nell’Inglese del Bardo, mentre Il giornalista è interpretato da un attore che recita in doppia lingua, rivolgendosi a Macbeth in inglese e commentando alcuni dei momenti più significativi in lingua Italiana, per facilitare la comprensione della lingua inglese.

Sono rimasta affascinata da questa storia, che è la trama di uno spettacolo teatrale scritto per i ragazzi delle scuole medie e si intitola

MACBETH Biography  of a killer
in lingua inglese

da William Shakespeare

con
Julia Dixon Phillip
Steven McIntyre
Jamie Walker
Matteo De Mojana

drammaturgia e regia di
Laura Pasetti

Un modo per far arrivare ai ragazzi in maniera semplice la storia contorta del Macbeth shakespeariano.
Oggi più che mai il teatro è per i giovani studenti il modo migliore per imparare, farsi un po’ di cultura senza annoiarsi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *