Vanessa Roggeri vince il “Deledda” per la narrativa

E’ Vanessa Roggeri col suo romanzo “La cercatrice di corallo“, a vincere il primo premio per la narrativa al prestigioso concorso dedicato alla scrittrice sarda “Grazia Deledda”

Avevo avuto modo di conoscere questo romanzo attraverso uno spettacolo teatrale la cui protagonista era l’attrice- cantante Enrica Mura (v. articolo). con  sottofondo musicale ad opera del chitarrista Andrea Congia.

La manifestazione e la cerimonia ufficiale di assegnazione del Premio letterario nazionale Grazia Deledda, si è tenuta oggi  in diretta streaming sul sito internet e sulla pagina Facebook della Nuova Sardegna nell’aula consiliare del palazzo municipale nuorese. 

Il  Premio è nato a Nuoro nel 1952,  e il primo presidente è stato il poeta Marino Moretti, rilanciato poi negli anni Duemila con la presidenza dello scrittore siciliano Andrea Camilleri.  

Il premio è organizzato dalla Fondazione Grazia Deledda con il sostegno e la collaborazione di Comune di Nuoro, Banco di Sardegna, Fondazione di Sardegna, Isre, La Nuova Sardegna e L’Unione Sarda.

A correre per la sezione Narrativa (la commissione è presieduta da Aldo Maria Morace, università di Sassari) erano i finalisti Carmine Abate con “Le rughe del sorriso” (Mondadori), Stefania Auci con “I Leoni di Sicilia” (Nord), Benedetta Cibrario con “Il rumore del mondo” (Mondadori), Maurizio De Giovanni con “Il pianto dell’alba” (Einaudi), Antonietta Langiu con “Tessiture di donne” (Manni), Marta Morazzoni con “Il dono di Arianna” (Guanda), Alessio Petretto con “Come roccia sgretolata” (Morellini), Vanessa Roggeri con “La cercatrice di corallo” (Rizzoli), Giorgio Scianna con “Cose più grandi di noi” (Einaudi) e Nadia Terranova con “Addio fantasmi” (Einaudi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *