Londra anni 70, l’ultimo romanzo di Basile

Quando si supera il mezzo secolo non si può fare a meno di tornare col pensiero al proprio passato e soprattutto alla propria giovinezza, al sogno di poter vivere una vita fatta di libertà, idee, rivoluzioni. Ricordo che nella mia adolescenza il sogno ricorrente di tanti miei coetanei, era quello di poter andare in Inghilterra, assistere ai grandi concerti Rock dei Pink Floyd , Genesis,Queen,Led Zeppelin ecc.; provare l’ebrezza delle droghe all’epoca abbastanza libere , per sentire nuove emozioni (ma allora non si conoscevano i gravi danni che poi esse hanno causato). 

Londra era vista come un sogno da raggiungere ad ogni costo. Tanti sono approdati e sono riusciti a realizzarsi, altri purtroppo si sono persi come Pinocchio nel paese dei balocchi, altri invece sono tornati con più forza e  consci che alla fine il paradiso  era qui e non nella città inglese.

Mio marito è stato uno di quelli. La sua vita avventurosa è il tema del suo ultimo romanzo autobiografico ma solo in parte. Il titolo è  La terza via , Edizioni Efesto. 

Lo si potrà acquistare sia in libreria che online cliccando sul link, Edizioni Efesto.   Di seguito la sinossi

Metà anni ‘70… La situazione che si è venuta a creare in Italia è fatta di bombe che causano stragi di innocenti, di attentati terroristici e di un immobilismo politico e sociale nel quale il protagonista non riesce ad ambientarsi. Si sente stretto tra il potere democristiano, allora imperante, e gli aneliti di una sinistra nella quale egli, pur avendo partecipato, in maniera più o meno attiva, alla protesta studentesca, tra la fine degli anni sessanta e l’inizio degli anni settanta, non si riconosce più. Se ne va a Londra… Spera nelle nuove opportunità, nei sogni, nella beat-generation… E da lì inizia un viaggio, una storia, una ricerca di sé stesso che lo porterà a varcare l’oceano, in Venezuela e poi in Colombia… E poi la borsa… Quella borsa misteriosa…2020

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *