Francesco Secci e il suo “Sant’Efisio”

L’artista Francesco Secci ha realizzato un’opera davvero originale e ricca di particolari: la sagra di Sant’Efisio in miniatura. Un evento questo, tanto caro ai cagliaritani, che si svolge il Primo Maggio  e che onora il santo ormai da 365 anni.

Come tutti sappiamo, il Covid ha bloccato già dallo scorso anno, la partecipazione del pubblico e dei gruppi folk provenienti da tutta la Sardegna per poter rispettare le normative anti contagio, ma in tanti  hanno comunque voluto essere presenti

 Secci ha riprodotto l’evento storico come lo abbiamo sempre conosciuto fino a due anni fa.  L’artista mi riferisce che la miniatura della processione è nata l’anno scorso durante il periodo del lockdown precedente il Primo Maggio. Ecco quindi le chiese di Sant’Efisio e Sant’Anna, il corteo di costumi sardi , i cavalli,  le traccas e il cocchio. Tutto è stato realizzato con carta e cartone riciclati e tessuti recuperati da sua madre Lucia che asseconda la passione del figlio.

La chiesa di Sant’Anna e  l’aggiunta di alcuni personaggi  sono nati quest’anno.

Speriamo davvero che il prossimo anno, questo evento storico e religioso possa tornare ad essere la grande festa dei sardi  e che   Sant’Efisio possa intercedere affinchè passi questa pandemia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.