L’appello straziante della regista afgana

Mi chiamo Sahraa Karimi, sono un regista e l’attuale direttrice generale di Afghan Film, unica società statale fondata nel 1968.

Vi scrivo col cuore a pezzi e con la profonda speranza che possiate unirvi a me nel proteggere il mio bellissimo popolo, specialmente i cineasti, dai Talebani. Nelle ultime settimane hanno preso il controllo di molte province. Hanno massacrato il nostro popolo, rapito molti bambini, venduto le donne come mogli per i loro uomini, ucciso una donna per come era vestita, hanno cavato gli occhi a una donna, torturato e ucciso uno dei nostri amati attori, assassinato uno dei nostri poeti storici, assassinato il capo della cultura e dei media del governo, hanno assassinato persone legate al governo, hanno impiccato pubblicamente alcuni dei nostri uomini, hanno disperso centinaia di migliaia di famiglie. Famiglie che ora sono nei campi di Kabul in condizioni terribili. Nei campi si saccheggia e i neonati muoiono perché non hanno latte. È una crisi umanitaria. Eppure il mondo resta in silenzio.

I media, i governi e le organizzazioni umanitarie mondiali tacciono come se questo ‘accordo di pace’ con i talebani fosse legittimo. Non è mai stato legittimo… Se i talebani prenderanno il sopravvento vieteranno ogni arte… Spoglieranno i diritti delle #donne, saremo spinti nell’ombra delle nostre case e delle nostre voci, la nostra espressione sarà soffocata nel silenzio…
Non capisco questo mondo. Non capisco questo silenzio. Io resterò a combattere per il mio paese, ma da sola non ce la faccio. Ho bisogno di alleati/e. Per favore aiutateci a far sì che questo mondo si preoccupi di quello che ci sta succedendo…
Siate le nostre voci fuori dall’Afghanistan. Se i talebani prendono il sopravvento su Kabul, potremmo non avere accesso a internet o a nessun strumento di comunicazione… Per favore per quanto potete condividere questo fatto con i vostri media e scrivete di noi sui vostri social. Il mondo non dovrebbe voltarci le spalle… Aiutateci prima che i talebani prendano il sopravvento su Kabul. Abbiamo così poco tempo, forse giorni.
Grazie mille. Apprezzo così tanto il vostro cuore puro e vero.”

L’appello lo ha pubblicato su Twitter Sahraa Karimi

 

CONDIVIDETE OVUNQUE!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.