La Scala riprende con Rossini

l’attività del Teatro alla Scala riprende dopo la pausa estiva con una programmazione intensa e articolata: da settembre a novembre cinque titoli d’opera, uno di balletto, concerti e ospitalità per un totale di 60 rappresentazioni dal Barocco al contemporaneo.

Il 10 settembre La Scala inizia il suo autunno rossiniano con L’Italiana in Algeri. Il capolavoro comico di Rossini, in scena fino al 18 settembre, ritorna nel classico allestimento di Jean-Pierre Ponnelle ripreso da Grischa Asagaroff con la direzione di Ottavio Dantone e un cast composto da: Gaëlle Arquez (Isabella), Mirco Palazzi (Mustafà), Maxim Mironov / Antonino Siragusa (Lindoro) e Roberto de Candia (Taddeo).

Il 30 settembre va in scena la prima rappresentazione della nuova produzione de Il barbiere di Siviglia, con repliche fino al 15 ottobre sotto la direzione di Riccardo Chailly e per la regia di Leo Muscato, al debutto scaligero. L’opera, secondo titolo del trittico rossiniano completato a ottobre da Il turco in Italia, si avvale di un cast avvincente guidato dalla coppia formata da Mattia Olivieri e Cecilia Molinari.

Settembre è tradizionalmente un mese di grandi ospitalità. Il 12 settembre si inaugura alla Scala la stagione dell’Orchestra Sinfonica di Milano G. VerdiClaus Peter Flor sale sul podio per dirigere il Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra di Franz Liszt e la Sinfonia n. 4 di Johannes Brahms, con la pianista Mariangela Vacatello. Il 21 settembre vede il ritorno al Piermarini dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia che, guidata da Daniele Gatti, esegue la Sinfonia n. 3 di Franz Schubert e la Sinfonia n. 4 di Gustav Mahler. Il 22 settembre il mese si arricchisce con il primo appuntamento alla Scala del 30° Festival Milano Musica, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Tito Ceccherini e impegnata in un programma in cui spicca Tre quadri, il nuovo concerto per pianoforte di Francesco Filidei, eseguito da Maurizio Baglini.

Il 12 settembre Riccardo Chailly dirige nell’annuale Concerto per Milano aperto gratuitamente alla cittadinanza in Piazza Duomo la Filarmonica della Scala, che il 15 settembre torna sul palcoscenico del Piermarini sotto la direzione di Daniel Harding per proporre un programma dedicato alla musica di Schubert e di Mendelssohn.

Tra gli incontri culturali gratuiti si segnala il 9 settembre alle 20:30, per la stagione dell’Arianteo, la presentazione a Palazzo Reale a Milano di un breve documentario su La Scala in città, cui segue la proiezione di Tosca di Giacomo Puccini, serata inaugurale della stagione 2019/2020. Per il ciclo “Grandi voci alla Scala” sabato 18 settembre si tiene al Ridotto dei Palchi “A. Toscanini” l’appuntamento dedicato a Bruna Baglioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.