La Traviata, amatissimo ed immortale capolavoro di Giuseppe Verdi, nel poetico, affascinante allestimento di Josef Svoboda, torna al Teatro Lirico di Cagliari  dopo l’edizione del  marzo 2000. Questa Traviata, detta “degli specchi” ha visto la luce per la prima volta allo  Sferisterio di Macerata, nel 1992  curato, per la regia e le luci, da Henning Brockhaus. La protagonista era il giovane soprano compianto, la cagliaritana Giusy Devinu.

Giusy Devinu, Marcello Giordani – La traviata – Macerata 1992

Venerdì 26 maggio alle 20.30 (turno A), per la Stagione lirica e di balletto 2023 del Teatro Lirico di Cagliari, va in scena il quarto appuntamento con l’opera: La Traviata, melodramma in tre atti, su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dal dramma La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio, e musica di Giuseppe Verdi, assente da Cagliari da sette anni (l’ultima edizione risale all’estate 2016, se si esclude quella del 2020 in forma di concerto e diffusa in streaming a causa del COVID-19).

Lo splendido e, per l’epoca, innovativo allestimento scenico dell’Associazione Arena Sferisterio di Macerata e della Fondazione Pergolesi-Spontini di Jesi che risale al 1992 e che Cagliari ha già ammirato nel marzo 2000, è quello curato, per la regia e le luci, da Henning Brockhaus (Plettenberg, Germania, 1946), famoso artista visionario tedesco che ha firmato grandi spettacoli in tutti i teatri del mondo. Nella Traviata l’impianto scenico è di Josef Svoboda (1920-2002), geniale e poliedrico scenografo ceco, ripreso a Cagliari da Benito Leonori, con l’intrigante trovata di un grande specchio di 250 metri quadrati che sollevandosi pian piano durante gli atti, prima rimanda le immagini riflesse dal palcoscenico, di volta in volta “sfogliate” come in un vecchio album dei ricordi e su cui i personaggi sembrano muoversi quasi incorporei, poi, all’ultimo atto, ormai totalmente dritto, riflette l’immagine, nel suggestivo finale, dell’intero teatro illuminato e del pubblico in sala. «Così, sotto una lama di luce, può scorrere la storia di Violetta; possiamo, forse, sfogliarla come un grande album di immagini dipinte.» (Josef Svoboda) I costumi sono di Giancarlo Colis e la coreografia di Valentina Escobar.

Dopo il successo del suo debutto nel concerto del 1° dicembre 2021, ritorna, questa volta per la sua prima opera lirica a Cagliari, il direttore Beatrice Venezi (Lucca, 1990), una delle giovani rivelazioni della scena internazionale, che guida l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari. Il maestro del coro è Giovanni Andreoli.

Prestigiosi ed affermati gli artisti che cantano, alternandosi, nei ruoli in locandina: Gilda Fiume (26-28-30-1-4)/Nina Muho (27-30-31-1-3) (Violetta Valéry), Marina Ogii (Flora Bervoix), Carlotta Vichi (Annina), Riccardo Della Sciucca (26-28-30-1-4)/Paolo Lardizzone (27-30-31-1-3) (Alfredo Germont), Leon Kim (26-28-30-1-4)/Jorge Martínez (27-30-31-1-3) (Giorgio Germont), Mauro Secci (Gastone), Nicola Ebau (Barone Douphol), Andrea Tabili (Marchese d’Obigny), Mattia Denti (Dottor Grenvil), Moreno Patteri (Giuseppe), Alessandro Frabotta (Domestico di Flora/Commissionario).

Melodramma fra i più popolari ed eseguiti al mondo, La Traviata viene rappresentata al Gran Teatro La Fenice di Venezia il 6 marzo 1853 ed è la terza opera della famosa “trilogia popolare” (con Il Trovatore e Rigoletto) di Giuseppe Verdi (Roncole di Busseto, Parma, 1813 – Milano, 1901) ed una delle partiture musicali più dense di interiorità psicologica di tutto il teatro d’opera romantico. Le figure femminili verdiane precedentemente delineate trovano in Violetta il più alto e perfetto compendio. Si impone, in quest’opera, un nuovo tipo di lirismo drammatico, non più fondato sui violenti contrasti delle passioni, ma su sottili e spesso raffinate notazioni dei sentimenti, del dolore, della tenerezza, dell’amore, della rassegnazione.

L’opera, della durata complessiva di 2 ore e 30 minuti circa compresi due intervalli, viene rappresentata ovviamente in lingua italiana e il pubblico, come ormai tradizione al Teatro Lirico di Cagliari, ha anche l’ausilio dei sopratitoli che, scorrendo sull’arco scenico del boccascena, favoriscono la comprensione del libretto.

 

La Traviata viene replicata: sabato 27 maggio alle 19 (turno G); domenica 28 maggio alle 17 (turno D); martedì 30 maggio alle 20.30 (turno B); mercoledì 31 maggio alle 19 (turno F); giovedì 1 giugno alle 20.30 (turno C); sabato 3 giugno alle 17 (turno I); domenica 4 giugno alle 17 (turno E).

Le due recite per le scuole che prevedono l’esecuzione in forma ridotta dell’opera della durata complessiva di 60 minuti circa, sono: martedì 30 maggio e giovedì 1 giugno alle 11. Nel ruolo di narratore si esibisce il comico cagliaritano Massimiliano Medda.

 

I posti in teatro sono identificati, come sempre, per ordine (platea, prima e seconda loggia) e per settore (giallo, rosso e blu). Ad ogni settore corrisponde un prezzo, secondo il diverso valore dei posti.

 

La Stagione lirica e di balletto 2023 prevede otto turni di abbonamento (A, B, C, D, E, F, G, I).

La campagna abbonamenti per la Stagione lirica e di balletto è aperta e i nuovi abbonamenti sono in vendita fino a domenica 9 luglio 2023 (termine ultimo per abbonarsi ad un numero ridotto di spettacoli).

Da sottolineare, inoltre, la possibilità di acquistare da martedì 7 febbraio 2023 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione lirica e di balletto; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

 

Prezzi biglietti: platea da € 75,00 a € 50,00 (settore giallo), da € 60,00 a € 40,00 (settore rosso), da € 50,00 a € 30,00 (settore blu); I loggia da € 55,00 a € 40,00 (settore giallo), da € 45,00 a € 30,00 (settore rosso), da € 40,00 a € 25,00 (settore blu); II loggia da € 35,00 a € 25,00 (settore giallo), da € 25,00 a € 20,00 (settore rosso), da € 20,00 a € 15,00 (settore blu).

 

Ai giovani under 35 ed ai disabili sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

Sono previste, inoltre, per tutti gli spettacoli della Stagione 2023 (concertistica, lirica e balletto), tre distinte riduzioni, sempre sull’acquisto di biglietti, del 30% (residenti delle province di Oristano, Nuoro e Sassari), del 20% (residenti della provincia del Sud Sardegna) e del 50% (residenti nelle isole di San Pietro e La Maddalena).

 

È consentito l’uso dei voucher (Stagione concertistica 2020 – Stagione lirica e di balletto 2020) per il pagamento dei biglietti (dietro presentazione degli stessi voucher). Si invita ad utilizzare il pagamento elettronico (carte di credito e bancomat), soprattutto per un’eventuale differenza da integrare (se il voucher fosse di importo inferiore al prezzo del biglietto).

 

Il Teatro Lirico di Cagliari continua ad offrire la possibilità, al variegato e multiforme pubblico di giovani e giovanissimi studenti di tutte le scuole sarde di qualsiasi ordine e grado, di avvicinarsi ancora una volta o, in alcuni casi, per la prima volta all’affascinante mondo del teatro musicale a condizioni davvero vantaggiose ed agevolate.

Anche in occasione di questo spettacolo, sono a disposizione biglietti, al prezzo promozionale di € 5, per tutte le scuole della Sardegna, compresi i conservatori e le università.

 

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13, mercoledì dalle 16 alle 20 e, nei giorni di spettacolo, anche da due ore prima dell’inizio.

 

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.com. Servizio promozione culturale scuola@teatroliricodicagliari.it.

 

La Direzione si riserva di apportare al programma le modifiche che si rendessero necessarie per esigenze tecniche o per cause di forza maggiore. Eventuali modifiche al cartellone saranno indicate nel sito internet del teatro www.teatroliricodicagliari.it.

 

Cagliari, 22 maggio 2023

 

 

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779823

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details