Domani a Oristano la cantante e musicista Marta Loddo e il batterista Alessandro Cau presentano “Hand Clapping Ends”. Lunedì set musicale di Giambattista Longu e poi il film “La mélodie”.
*

È ancora Oristano l’epicentro di questa parte iniziale del festival Dromos che fino al 14 agosto vive la sua venticinquesima edizione tra la città di Eleonora e le altre località della sua provincia coinvolte quest’anno.

Dopo il concerto dei Manhattan Transfer in programma questa sera – sabato 29 – in piazza Duomo, sarà ancora la musica a tenere banco nei prossimi giorni. Domani (domenica 30), l’Hotel Mistral 2 ospita alle 21.30 (con ingresso libero) la cantante e musicista Marta Loddo e il batterista Alessandro Cau, ideatore del Trio Pororoca con il quale ha pubblicato l’anno scorso l’omonimo album, “Pororoca”. Si intitola “Hand Clapping Ends” il loro progetto: un viaggio tra improvvisazione, rock, pop e musica elettronica che sancisce una grande affinità artistica fra i due oristanesi.

Sempre a Oristano, lunedì 31, secondo appuntamento con la mini-rassegna cinematografica in tre serate – tutte con ingresso gratuito – promossa in collaborazione con il Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano, sotto il titolo “People: la musica per far fiorire relazioni”Preceduto alle 21 da un set musicale del violinista, chitarrista, arrangiatore e cantante oristanese Giambattista Longu, sullo schermo nel Giardino dell’UNLA in via Carpaccio verrà proiettato il film  La mélodie, commovente lavoro diretto nel 2017 da Rachid Hami e ambientato a Parigi, che narra la storia e l’evoluzione di un violinista disilluso, in grado di ritrovare l’amore e la gioia della musica grazie all’incontro con uno studente entusiasta e brillante.

Chiuderà il trittico dedicato al cinema, martedì primo agosto, “La Banda” uscito nel 2007 per la regia di Eran Kolirin, dopo il consueto prologo musicale, affidato in questo caso al duo composto dal trombonista Federico Fenu e dal batterista Alessandro Cau.

Ma il primo giorno di agosto segna anche la prima tappa del festival fuori Oristano: protagonista assoluto nella piazza Centrale di San Giovanni di Sinis, frazione di Cabras, un pianista che appartiene alla preziosa categoria dei grandi del jazz ancora in attività, il sudafricano Abdullah Ibrahim, in concerto a partire dalle 22 (ingresso a 20 euro più prevendita). Proposta in collaborazione con la Fondazione Mont’e Prama e l’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo, la serata rientra anche nel programma de L’Isola dei Giganti – Festival Letterario dell’Archeologia, e sarà preceduta, alle 20, dalla presentazione del libro “Sì, lo voglio” (edizioni People), del giornalista e scrittore Giovanni Follesa

In programma, sempre martedì primo agosto a San Giovanni di Sinis, la prima delle due giornate di People Have the Power, l’iniziativa all’insegna della natura e dell’educazione al rispetto del mare a cura dell’associazione di promozione Intramadu in collaborazione con Dromos.

  • Info


biglietti per i tutti i concerti del festival si possono acquistare online sul sito di Dromos. Previsto uno sconto speciale per i residenti nei Comuni di OristanoCabras e Fordongianus, che potranno usufruire di una riduzione vicina al cinquanta per cento sul prezzo per l’ingresso ai concerti in programma nei rispettivi centri.

In sinergia con la Fondazione Mont’e Prama, il Comune di Cabras, la cooperativa Penisola del Sinis, il Museo di Cabras, la Fondazione Oristano e il Comune di Oristano, ritorna l’iniziativa “Insieme per la cultura”, che mira a far conoscere al pubblico di Dromos vari siti di interesse storico e culturale del territorio di Cabras e di Oristano, proponendo una serie di sconti per visitarli.

Fino al prossimo 31 ottobre, i nati nel 2004 possono registrarsi con SPID o CIE sul sito 18app.italia.it e ottenere il Bonus Cultura di 500 euro per acquistare i biglietti per cinema, teatri, concerti, eventi culturali e anche per gli spettacoli del festival Dromos. Anche i docenti di ruolo possono ottenere il bonus di 500 euro che il MIUR mette a disposizione sul sito cartadeldocente.istruzione.it utilizzabile per acquistare i biglietti del festival. I cittadini italiani ed europei residenti in Italia, di età compresa tra 18 e 35 anni compiuti, in possesso della Carta Giovani potranno usufruire di speciali promozioni.

Per informazioni, si può contattare la segreteria del festival al numero di telefono 0783310490, al numero Whatsapp 3348022237 e all’indirizzo di posta elettronica info@dromosfestival.it. Notizie e aggiornamenti sul sito www.dromosfestival.it, sul canale Telegram e nelle pagine Facebook e Instagram di Dromos.

La venticinquesima edizione del festival Dromos è organizzata con il contributo di MiC – Ministero della Cultura, Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio -, Fondazione di Sardegna, Banco di Sardegna, Fondazione Mont’e Prama, Amministrazioni Comunali di Oristano, Cabras, Fordongianus, Morgongiori, Neoneli e Nureci, Associazione Enti Locali per lo Spettacolo, Fondazione Oristano, Ros’e Mari Farm & Green House, Cantina Bingiateris di Ortueri, Hotel Mistal 2, Eolo Ristobar, Arcidiocesi di Oristano, Centro Servizi Culturali U.N.L.A. di Oristano, Antiquarium Arborense, Scuola Civica di Musica di Oristano, Music Academy Isili, Cooperativa Teatro e/o Musica, Mariposas de Sardinia, ViaggieMiraggi, Intramadu, Radio Popolare, Terme Romane Festival di Fordongianus, Mamma Blues e Sardinia Coast to Coast.

 

*

 

* * *
 
DROMOS – via Sebastiano Mele · 09170 ORISTANO
tel.: 0783 31 04 90 • 334 80 22 237
E-mail: info@dromosfestival.it
Website: www.dromosfestival.it

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779816

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details