Atelier Musicale: un Novecento articolato e sorprendente con il trio Licostini-Faraoni-Licostini  sabato 7 ottobre alla Camera del Lavoro di Milano

 Dal frammento tratto da “Le mammelle di Tiresia” di Poulenc alla musica Klezmer che ispira Kaufmann e Kovacs, dallo sguardo “popular” di Bliss, Bernstein e Garbarino alla multiculturalità contemporanea di Tarik O’Regan: è un programma anomalo quanto suggestivo quello in programma a Milano con Vittoria Licostini (soprano), Alessandro Licostini (clarinetto) e Simone Faraoni (pianoforte)

MILANO – Un concerto singolare inaugura la parte “classica” dell’Atelier Musicale, la rassegna organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio alla Camera del Lavoro di Milano. Il trio composto da Vittoria Licostini (soprano), Alessandro Licostini (clarinetto) e Simone Faraoni (pianoforte) presenterà sabato 7 ottobre (ore 17.30; ingresso 10 euro con tessera associativa di 5/10 euro) una serie di frammenti che, nel loro insieme, formano un  mosaico sonoro nel quale è il pezzo singolo, spesso un song, e non l’opera intera ad acquisire un senso e, nell’insieme, a farci conoscere un Novecento articolato e sorprendente, soprattutto nell’uso della voce.

Dal frammento tratto da “Le mammelle di Tiresia”, che Poulenc musicò con la sua verve ritmica, alle introspettive canzoni giapponesi dell’americana Margaret Garwood, dalla lirica pagina di un gigante quale Bruno Bettinelli allo sguardo “popular” di Bliss, Bernstein e Garbarino per giungere al mondo della musica Klezmer che ispira Kaufmann e Kovacs e alla multiculturalità contemporanea di Tarik O’Regan, la musica si snoda sorprendente e variata, richiedendo una competenza non comune agli interpreti di un programma così anomalo quanto suggestivo. L’eccellente trio in scena alla Camera del Lavoro di Milano è composto da musicisti che si conoscono da anni e che collaborano insieme ad allestimenti, produzioni e concerti in ambito cameristico e operistico. Vittoria Licostini ha bruciato le tappe di una carriera vocale i cui studi in ambito lirico sono cominciati solo nel 2015, ma da allora ha interpretato innumerevoli e importanti pagine operistiche e di musica vocale. Alessandro Licostini, strumentista e didatta, è conosciuto in Italia e all’estero come interprete e ideatore di innovative imboccature per clarinetto, con una formazione multiforme come i suoi interessi. Concertista esibitosi in tutto il mondo, apprezzato anche come direttore d’orchestra, studioso della chimica e della fisica del suo strumento, Licostini è una figura di riferimento del clarinetto contemporaneo. Infine, Simone Faraoni è, oltre che apprezzato pianista, direttore di coro e compositore, studioso di antropologia ed etnomusicologia e pratica diversi generi musicali, tra cui la canzone d’autore e il canto popolare, soprattutto corale. Un trio fenomenale per un concerto di grande appeal.

ATELIER MUSICALE – XXIX stagione

Sabato 7 ottobre 2023, ore 17.30

Licostini-Faraoni-Licostini trio

Le mammelle di Tiresia e altri frammenti

Vittoria Licostini (soprano), Alessandro Licostini (clarinetto), Simone Faraoni (pianoforte).

Programma:

  1. Garwood: Six Japanese Songs for Soprano, Clarinet and Piano (Loneliness/From “Essences”/Iris/Death Song /Two White Butterflies/Snow).
  2. Bettinelli: La terra

(Lirica per soprano, clarinetto e pianoforte).

  1. Bliss: Two Nursery Rhymes

(The Ragwort/The Dandelion).

  1. Garbarino: Bounce.
  2. Poulenc: Non, monsieur, mon mari da Les Mamelles de Tirésias.
  3. Kaufmann: L’Absent

(trascrizione dall’originale per soprano, violino e pianoforte).

  1. Kovacs: Sholem-Alekhem Rov Feidman!
  2. Bernstein: Glitter and Be Gay (da Candide).
  3. O’Regan: Love Raise Your Voice

(trascrizione dall’originale per soprano, violino e pianoforte).

 

Introduce  Paolo Repetto.

Camera del Lavoro, auditorium G. Di Vittorio, corso di Porta Vittoria 43, 20122 Milano.

Ingresso: 10 euro con tessera associativa (5/10 euro).

Abbonamento stagionale: 80 euro.

Per informazioni: 348-3591215.

Email: secondomaggio@alice.it; eury@iol.it

On line: www.secondomaggio.org

Direzione e coordinamento artistico: Giuseppe Garbarino e Maurizio Franco.

Organizzazione: associazione culturale Secondo Maggio (presidente Gianni Bombaci; vicepresidente Enrico Intra).

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779168

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details