Nuovo appuntamento con la rassegna di teatro ragazzi, organizzata da Il Crogiuolo – centro di intervento teatrale a Casa Saddi (via Ettore Fieramosca 17 Pirri -Cagliari), mercoledì 10 luglio 2024 ore 17.00, va in scena “Macedonia” della compagnia Teatro del Corvo.

L’amicizia, la sfida, l’amore, la rabbia, l’astuzia e la paura: questi sentimenti che si trovano alla base dell’uomo e di tutte le sue relazioni sono rielaborati a misura di bambino (e non solo) nello spettacolo “Macedonia”, un insieme di storie brevi che – come nel gioco del tangram – possono essere composte in modo da creare diverse figure che si adattano al pubblico ed al contesto in cui lo spettacolo è inserito. Uno spettacolo sempre vivo ed in continua evoluzione, che si lascia influenzare dallo stato d’animo dei burattinai e del pubblico presente e consente di aprire dei dialoghi improvvisatitra spettatori e personaggi.

Ciclicamente le storie proposte variano, e quindi a distanza di anni lo spettacolo si è rinnovato quasi completamente, arricchendosi di nuove idee più brillanti e divertenti, inserite dopo essere state sperimentate in situazioni aperte o addirittura in strada.

Come omaggio alla tradizione burattinesca, lo spettacolo si apre sempre con una danza tra Pulcinella e Teresina, seguita da un esilarante duetto tra papere. Tra le scene più amate da tutti i bambini figura “La tigre”, dove un bambino indiano cerca di vincere la sua timidezza ruggendo ad una tigre e scombussolandola non poco, anzi facendogli addirittura venire una crisi di identità.

Altro pezzo forte dello spettacolo è “Gelindo”, un buffo animale di razza indefinita che, grazie alla sua elasticità, può cambiare forma a piacimento e che si esprime in un misto di onomatopea e gramelot di grande presa e identificazione per i bimbi più piccini.

Il registro complessivo dello spettacolo è improntato alla comicità ed alla ricerca di una risata spontanea ma non banale, che trova il suo culmine nel racconto “Prot”, una breve e trasgressiva favola tratta da un racconto popolare nordamericano.

La ricerca di una sonorizzazione originale per ogni personaggio o effetto sono un asse portante della struttura complessiva di “Macedonia”, che vive di ritmo e di musicalità sia dentro che fuori dalla parola. Anche interno ed esterno della baracca sono collegati tra loro dal suono.

Lo spettacolo è adatto a tutti.

Biglietto posto unico euro 5,00, viene emesso dai tre anni d’età, non pagano i bambini da 0 a 2 anni

Solo contanti no bancomat

Prenotazioni al numero 334 882 1892

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779107

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details