Un virus sconosciuto ha reso sterili tutti gli esseri umani. In poche settimane la civiltà così […]
Dopo alcuni anni di stop forzato – colpa della pandemia – ritorna a Cagliari il Mercatino […]
Domenica prossima (16 giugno) alle 9.30 su Rai 3 Sardegna e Rai Play va in onda l’ultima puntata di “Limba Mission”, la […]
Il Teatro Kabarett è un genere che nasce in Germania negli anni ’20 del 1900, nel periodo della Repubblica di Weimar; già dal nome Kabarett, scelto non a caso, si distingue nettamente dal cabaret più comunemente noto, per la sua satira graffiante che sfida il pubblico, portandolo dalla risata a scena aperta alla riflessione più dolorosa e disvelante. Non un cabaret d'intrattenimento
Il programma prevede la Sonata n. 1 op. 13 in la maggiore e la Sonata n. 2 op. 108 in mi minore. La serata sarà aperta dal coro delle voci bianche del Lolek Vocal Ensemble, diretto da Barbara Agnello, che eseguiranno un programma dedicato alla Luna che ha ispirato negli anni tanti musicisti italiani e stranieri, da Giacomo Puccini a Maurizio Santoiemma, da Douglas Beam a Jim Papoulis.
Nell'ultimo concerto al Lirico, dal palcoscenico guardavo il pubblico che in religioso silenzio ascoltava i "Chichester Psalms" (manco a dirlo dal Libro dei Salmi) di Leonard Bernstein e meditavo sul significato di quella musica così energica che dava ancora piu' forza alle parole di Fede e di Speranza
Nel cuore del Parco di Monte Urpinu a Cagliari, si trova un Anfiteatro Verde, una ex […]
La satira evidente delle sue opere, l’antimilitarismo e le sue origini ebree, nonostante il grande successo, gli inimicarono subito la nascente politica nazista e, con la salita al potere di Hitler, dovette emigrare prima a Parigi, poi a Londra, per finire la sua carriera negli Stati Uniti dove diventò un apprezzato autore di colonne sonore e musical. Il concerto mette quindi a confronto
Giovedì 13 giugno alle ore 19:00 presso il Teatro Carmen Melis di Cagliari in Via Sant’Alenixedda […]
Il programma prevede l’esecuzione di Soll es sein – Poolsche dans di Jan Pieterszoon Sweelinck, della Toccata, adagio e fuga BWV564 e di Wir glauben all an einen Gott, Vater BWV 740 di Johann Sebastian Bach (quest’ultimo attribuito a Johann Ludwig Krebs, allievo di Bach), della Fantasia in F di Johann Gottfried Müthel e delle Variazioni su un tema di Haydn op. 56 di Johannes Brahms.
Nel segno della terra l'ottava edizione di Licanìas, il festival culturale diretto da Giuseppe Culicchia in programma dal 20 al 23 giugno a Neoneli (OR). Tra i protagonisti Goffredo Fofi, Roberto Alajmo, Marcello Veneziani, Milena Agus, Giulio Boccaletti, Gaia Vince, Moni Ovadia, Mauro Del Corno, Romana Petri e Massimo Polidoro. *
L’incontro, curato dal Conservatorio con l’Associazione culturale “Arte in musica”, prevede una introduzione storico-musicologica di Giulio Gelsomino, diplomato in organo col massimo dei voti al “Canepa” e uno dei sedici organisti chiamati da tutto il mondo a eseguire l’integrale delle opere di Max Reger tra Perugia, Orvieto e Assisi nel 2023. L’esecuzione delle “Variazioni Goldberg” per due pianoforti sarà invece affidata a Johannes Skudlik e Marco Lo Muscio.
Il programma prevede l’accoglienza degli ospiti alle 18,30 con una visita ai luoghi di produzione del vino guidata dal padrone di casa che racconterà la storia della sua azienda e alcune caratteristiche legate alla vendemmia e alla sua produzione di Cagnulari, Cannonau e Vermentino.
Un concerto che spazia dalla musica classica di Ludwig van Beethoven a quella contemporanea della band dream rock “Sigur Ros”, della band Nu Metal “System of a Down” e dello stesso Giovanni Sollima. Una serata insolita e interessante nella quale la musicalità visionaria di un artista affermato come Sollima incontra due musiciste giovanissime che catturano il pubblico grazie ad un’abilità tecnica davvero sorprendente.
Mondi differenti è una rassegna di 4 concerti nei quali verranno proposti repertori musicali provenienti da […]
ospiti speciali Bassolino, il trio capitanato da Dario Bassolino, musicista e producer napoletano attivo nella scena jazz/elettronica, che vanta collaborazioni, tra i tanti, con Nu Genea, Pellegrino, Nicola Conte, Paolo Fresu, Ghemon e Fitness Forever. Sul palco insieme a Bassolino (voce, piano elettrico, synth) altre due colonne del “new Neapolitan sound”: Paolo Petrella (chitarre, basso, synth, voce) e Michele Cesare (percussioni, drum machine, synth, voce).

L’ultimo ed entusiasmante concerto è in programma domenica 9 giugno, quando sul palco del Teatro Electra, a partire dalle 19:30, salirà il duo flauto-pianoforte formato da Giuseppe Nova e Giorgio Costa, per uno straordinario concerto dal titolo “Virtuosismo e bel Canto”.
Il ritrovamento consiste in: una mazzocca di olivastro, uno scalpello di legno, detta sa misericordia, un foglio di carta bollata con nove nomi di persona, una ventina di fogli di giornale ecclesiastico, una rosario, alcune marche da bollo degli anni 20 del '900, una moneta di rame, coeva. Al momento è il ritrovamento più completo riguardante una accabadora.
Maurizio Mastrini in concerto a Porto Torres – Venerdì 7 giugno recital di pianoforte nella basilica […]
Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14777024

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details