Claudio Corradini

 Avete mai pensato quali siano gli elementi fondamentali che contribuiscono al successo di una canzone? La maggior parte di voi dirà l’artista, la sua voce, la sua personalità.

Quando ero piccola ad esempio durante il Festival di Sanremo, difficilmente riuscivo a seguire il testo, io ero attratta dal personaggio e dalla sua voce al punto che il resto passava in secondo piano. Più tardi, con la maturità e gli studi musicali, mi sono accorta però che questa o quella canzone avevano anche dell’altro.

La musica, così come ci arriva, non è casuale. Ci sono tanti  musicisti importanti dietro le canzoni di successo che spesso rimangono nell’ombra perchè oscurati dalla personalità dell’artista.
Grandi  musicisti, professionisti con un bagaglio musicale e artistico non indifferente. Uno di questi è Claudio Corradini.
Lui ha cominciato a studiare pianoforte in giovane età e le sue prime collaborazioni avvengono agli inizi degli anni ’80 con Mango. In quel periodo nascono “Oro”, altri brani di Mango ed i brani inediti dell’album “L’Io e Les” di Scialpi.
Nel 1983 incontra il famoso maestro Giusto Pio ed inizia con lui un rapporto di reciproca stima, amicizia e collaborazione.
E vi ricordate dei Righeira? Ecco, lui è uno dei loro arrangiatori per i quali ha scritto e realizzato diverse registrazioni pubblicate da CGD, EMI e BMG

In seguito collabora alla realizzazione di “L’Ultima nuvola sui cieli d’Italia” di Lucio Quarantotto pubblicato dalla Sugar la mitica casa discografica di Caterina Caselli.

L”elenco di artisti famosi con i quali ha realizzato tanti bei lavori sarebbe troppo lungo da pubblicare. Vi posso però dire che oltre al grande maestro Giusto Pio, Claudio Corradini ha incontrato e collaborato anche con un altro musicista che io apprezzo tantissimo per la sua capacità di legare il mondo della musica leggera a quello della classica ed è Franco Battiato.

Tante cose insieme , una di queste , di particolare rilievo è sicuramente la “Missa Populi” dedicato a Sua Santità Giovanni Paolo II. L’opera viene presentata in anteprima mondiale a Catania, nell’ambito dei concerti organizzati da Franco Battiato il 31 Luglio 1995.
Ed ancora tanti e tanti successi.
Compone ed esegue la colonna sonora di “Evocation” opera ludica multimediale realizzata da DedaloMedia/Mondadori.
Quest’opera oltre a vincere numerosi premi in diversi concorsi internazionali otterrà il prestigioso “Emma Awards” (l’Oscar della multimedialità) nell’ambito della Fiera del Libro di Francoforte (Germania) come miglior produzione dell’anno 1995.
Collabora assieme a Rettore/Rego alcune nuove canzoni di Donatella Rettore.

Nell’estate del 2000 segue la pre-produzione del lavoro discografico di Nair e scrive gli arrangiamenti di alcuni brani che Nair stessa esegue nei propri concerti con l’orchestra sinfonica Philarmonia Veneta Francesco Malipiero con la Direzione del M° Romolo Gessi.

Scrive in collaborazione con Davide Foster, Francesco Sartori e Lucio Quarantotto,”Mille Lune Mille Onde” per Andrea Bocelli, secondo singolo del Cd “Cieli di Toscana” e, tutt’ora, brano dello Spot Barilla in U.S.A., Canada, Sud America, Australia ed Asia.

 Nell’autunno 2010 compone la colonna sonora di LAPSE, cortometraggio prodotto da OHO PRODUCTIONS,casa cinematografica di Jeff Goldblum – Los Angeles con la regia di JUANJOSE DE LA CRUZ che ha partecipato all’ultima edizione del  Playhouse West Fil Festival – Hollywood.
Realizza “Svegliami domani”, canzone interpretata da Cinzia Fontana e Franco Battiato primo singolo dell’album “IL SENSO DEL RESPIRO”, uscito nel mese di Giugno 2011 (Volume!/Edel), di cui tutti i brani sono scritti, arrangiati e prodotti sempre da Claudio Corradini.
Per ulteriori notizie e informazioni sul maestro Claudio Corradini vi invito a fare un giro in questo sito.

YouTube Direkt
 
 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.