La Lirica per il Libano stasera a Cagliari

Articolo di Giovanni Lorenzo Porrà per l’Unione Sarda in edicola oggi

 

Stasera a Cagliari si terrà un Concerto di Beneficenza a favore dei bambini delle scuole primarie del Libano, nell’Auditorium del Seminario Arcivescovile alle ore 19,00. L’ingresso sarà ad offerta libera
Si tratta della seconda iniziativa di questo genere organizzata dal Movimento Umanità Nuova, e dall’associazione Link legami di fraternità, che esprime nello specifico l’impegno sociale del movimento dei Focolari, che  ha già consentito di sostenere per l’anno scolastico in corso i bambini indigenti che frequentano due scuole cattoliche ed altre del territorio, e che accolgono tuttavia tutte le genti, cristiane e non, dei villaggi intorno a Beirut.
Attualmente è stato chiesto alla comunità dei Focolari della Sardegna, un ulteriore sostegno economico per il prossimo anno scolastico per almeno 70 bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie.
Da questa richiesta l’idea di organizzare un concerto in stretta collaborazione col Vicariato Latino di Beirut, che riceverà l’offerta. Si è potuto organizzarlo grazie alla disponibilità generosa di alcuni giovani cantanti lirici di Cagliari sotto la direzione artistica del soprano Alessandra Atzori .
Questa iniziativa si associa alla raccolta di farmaci in corso per la stessa nazione, martoriata da una grave crisi economica, che impedisce alla gran parte degli abitanti anche la possibilità dell’acquisto di medicamenti di prima necessità.
A tal fine sono stati già effettuati due invii di farmaci dalla Sardegna, e ai primi di Luglio è previsto il terzo, grazie all’attiva collaborazione con un docente dell’Universita’ di Cagliari, e la sua equipe.
I cantanti lirici eseguiranno romanze d’opera fra le più famose, canzoni da camera e duetti di Verdi, Mozart, Rossini, Bellini, Piazzolla, Tosti
Soprani: Chiara Loi, Enrica Mura, Eleonora Chighine
Tenori: Michelangelo Romero e Alessandro Pilloni
Mezzosoprano: Sara Spanu
Contralto: Federica Moi
Baritono: Massimo Maxia
Basso: Matteo Nurcis
al pianoforte il maestro Valerio Carta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.