Atelier Musicale: pagine di Malipiero, Bragato e Zanettovich con il Quartetto Pezzé  sabato 28 ottobre alla Camera del Lavoro di Milano

MILANO – Si intitola “Il quartetto d’archi nel terzo millennio” e ha come protagonista  il Quartetto Pezzé di Udine il concerto in programma sabato 28 ottobre alla Camera del Lavoro di Milano, quinto appuntamento della nuova edizione dell’Atelier Musicale, la rassegna di jazz e classica contemporanea organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio (inizio ore 17.30; ingresso 10 euro con tessera associativa di 5/10 euro).
Il titolo di questo concerto riflette la varietà di situazioni a cui un moderno quartetto d’archi deve saper far fronte al giorno d’oggi: non più legato a un’unica impostazione ma esposto a musiche che rappresentano un vasto universo sonoro, un quartetto deve sapersi muovere all’interno di un repertorio differenziato. Il programma proposto dal Quartetto Pezzé è legato in gran parte ad autori di area friulano-veneta, a cominciare dalla pagina di Gian Francesco Malipiero, che non è scritta nei canonici quattro movimenti tipici della tradizione quartettistica storica, ma tratta l’organico come  un’entità unica, lasciando che la fantasia scorra libera. Più tradizionale è la composizione di Pezzé, venata di un sottile lirismo, mentre di un altro musicista rilevante del mondo musicale triestino, Daniele Zanettovich, figura eclettica che ha lavorato su spunti diversissimi, compresa la canzone e il mondo popolare, si eseguirà la trascrizione per quartetto del finale del Falstaff verdiano. Di Bragato, che è nato a Udine e si è poi trasferito in Argentina, verrà presentato un lavoro che guarda decisamente al tango nuevo di Astor Piazzolla, di cui questo compositore è stato a lungo partner come violoncellista. Anche nella sua musica, intrisa di tango, il quartetto si muove in maniera unitaria, come del resto è dialogante pure nella composizione, in prima assoluta, di Giuseppe Garbarino, costruita come un insieme di suggestioni che si spingono fino al  jazz.
Composto da musicisti dalla vasta e articolata esperienza concertistica (i violinisti Nicola Mansutti e Lucia Clonfero, la violista Elena Allegretto e la violoncellista Mara Grion), il Quartetto Pezzé si è riunito sotto l’egida del didatta, compositore, divulgatore e organizzatore musicale Piero Pezzé. Il Quartetto ha approfondito la propria preparazione grazie all’incontro con diverse personalità musicali, alcune leggendarie, del panorama della musica da camera, ottenendo prestigiosi riconoscimenti, oltre ad aver effettuato con successo alcune tournée  internazionali e tenuto a battesimo diverse prime esecuzioni assolute.


ATELIER MUSICALE – XXIX stagione 
Sabato 28 ottobre 2023, ore 17.30
Quartetto Pezzé – Il quartetto d‘archi nel terzo millennio
Nicola Mansutti (violino), Lucia Clonfero (violino), Elena Allegretto (viola), Mara Grion (violoncello).

Programma:
G. F. Malipiero (1882-1973):
Quartetto per archi n. 5 Dei Capricci 
(Andante/Allegro moderato/Mosso, un poco grottesco
Andante, quasi lento/Allegro/Lento/Andante).

D. Zanettovich (1950):
Tutto nel mondo è burla per quartetto d’archi
(Allegro con brio).

G. Garbarino (1937):
Inquiete risonanze per quartetto d’archi
(Mosso/Intermezzo: disteso/Vivace/Calmo/Vivace/Vivo)
Prima esecuzione assoluta.

P. Pezzé/D. Pitis (1913/1982): 
Elegia per quartetto d’archi
(Moderato/Mesto/Con moto/Largamente).

J. Bragato (1915-2017):
Tres moviminetos porteños per quartetto d’archi
(Popular/Romantico/Culto).

Introduce  Paolo Repetto.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14777395

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details