Domenica 9 giugno prosegue la rassegna tra concerti e buon vino 

Prosegue a Usini l’originale iniziativa “Sinfonie tra i vigneti” che coniuga musica e buon vino negli stessi luoghi dove viene prodotto. L’appuntamento è organizzato dall’Associazione Amici del Conservatorio – Orchestra Filarmonica della Sardegna, partner del progetto Salude & Trigu 2024.

Teatro del prossimo appuntamento, il secondo della rassegna, sarà il vigneto dell’azienda agricola Salvatore Chessa di Usini, in località Sos Paris.

Il programma prevede l’accoglienza degli ospiti alle 18,30 con una visita ai luoghi di produzione del vino guidata dal padrone di casa che racconterà la storia della sua azienda e alcune caratteristiche legate alla vendemmia e alla sua produzione di Cagnulari, Cannonau e Vermentino.

Dopo l’aperitivo toccherà alla musica con il concerto di Forelock, al secolo Alfredo Puglia, che insieme alla sua band presenterà alcuni brani dal suo ultimo disco, “Follow me”, uscito nel 2023, di rientro da un tour in Sud America.

Nato in una famiglia di musicisti, Forelock si forma tra lo studio del pianoforte e il canto lirico, ma anche la musica elettronica e le percussioni africane. L’amore per la musica a 360 gradi lo porta nel 2008 ad entrare in contatto con la famiglia Arawak, una delle realtà reggae più note della Sardegna. In breve tempo Forelock diventa frontman della band e dimostra di essere una tra le voci più promettenti del panorama in levare italiano: grazie a numerose collaborazioni nate in seguito ai suoi viaggi in Giamaica, si conquista il titolo di “Top Singa” nella comunità reggae nazionale ed europea.

Nel 2013 entra a pieno titolo nel progetto DubFiles, curato dal noto produttore e dubmaster italiano Paolo Baldini, grazie al quale intraprende rapporti collaborativi con giovani artisti della scena europea. Nel 2019 dopo l’uscita del disco “To The Foundation”, svolge una fitta attività live a livello internazionale con un tour in India di 12 date, poi Slovenia, Rototom Sunsplash in Spagna e, nello stesso anno, Forelock viene invitato da Jovanotti come ospite di due tappe del Jova Beach Party (Olbia, Milano Linate), dove ha duettato con Jovanotti e Fiorello. Quest’ultimo lo invita pochi mesi dopo come guest all’interno del programma televisivo “Viva RaiPlay” e dopo una breve intervista si esibisce durante la serata insieme ad artisti come Marracash, Mahmood, Checco Zalone.

La spinta della musica reggae porta oggi Forelock a misurarsi con un progetto più completo, maturo e senza troppe barriere di genere musicale.

L’appuntamento di domenica a Usini è già sold out e bissa il successo dell’evento di apertura, a Sorso il 5 maggio scorso.

Aldo Muzzo

Giornalista professionista

+393288365877

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776873

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details