Se oggi si va a rifarsi il naso in Tunisia, con un pacchetto vacanza tutto compreso (3.000 euro per 5 notti a cinquestelle e rinosplastica), nel ‘500 la meta del turismo estetico era un’altra nota località marina: Tropea, in Calabria.

Lo racconta una sociologa dell’Università di Bologna, Rossella Ghigi, che al tema ha dedicato il saggio Per piacere, storia culturale della chirurgia estetica (il Mulino),

 

La Ghigi racconta che nel ‘500 se uno puntava ad avere un naso nuovo, era perchè gli era stato mozzato in duello, incidente che in effetti capitava spesso, ma anche poveretti danneggiati dalla sifilide .

I più richiesti erano i fratelli Vianeo che però operavano clandestinamente perchè la pratica della chirurgia estetica in quei tempi era condannata dalla chiesa.

A destreggiarsi col bisturi erano chirurghi-barbieri che, laurea o no, si sono guadagnati sul campo il titolo di pionieri della rinoplastica.

E poi all’epoca, altro che albergo a 5 stelle!!

La procedura per la rinoplastica era piuttosto barbara, senza anestesia, e avveniva staccando un lembo di pelle dall’avambraccio con delle tanaglie, scorticando anche il labbro, e cucendo tutto insieme, per un paio di settimane sopra un finto naso fatto con una stecchetta.

 

Articolo di Carlotta Mismetti Capua da venerdì di Repubblica

Categories:

Tags:

3 Responses

  1. Ciao,passo per lasciarti un saluto.

    Questo è un periodo un pò difficile per me;dapprima non mi funzionava il pc e poi…tante cose che non mi permettono di stare tanto al pc.

    Buona giornata!:-)) faraluna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14775720

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details