L'importanza di un titolo

Avete mai pensato  cosa vi spinga verso la lettura di questo o quell’articolo in un giornale? Oppure a cliccare su un blog piuttosto che un altro?

Il titolo: queste due, tre, quattro parole al massimo, sono la chiave di tutto.

Io credo che nelle redazioni giornalistiche ci siano delle persone specializzate solo in questo.

Nel nostro piccolo, con i nostri blog a volte vediamo articoli insignificanti sempre ricchi di visite ed altri molto più belli lasciati un po’ in disparte.

Azzeccare il titolo, e aggiungo anche una bella foto, è il successo di un post!

Qualcuno può anche dire che delle visite non gliene importa nulla.

Beh! Generalmente chi scrive qualche cosa lo fa perchè gli altri lo leggano. Poi può piacere o meno  questo è un altro discorso.

Poi credo che sia molto importante l’inizio di un post.

Quelle quattro righe che compaiono nella prima pagina, sia esso un giornale o un blog, devono essere in qualche modo un’esca .

Chi è interessato a quell’argomento in particolare che può essere di musica, poesia, politica o natura, deve poter capire che leggendo quell’articolo trova ciò che sta cercando.

Io aggiungo anche un’altra cosa.

Secondo me un post, non deve essere prolisso.

Se è troppo lungo, dopo un po’ i lettori si stufano e passano ad altro.

Quindi?

1: titolo accattivante

2: Incipit che adesca

3: foto interessante

4: post non troppo lunghi

 

 

3 commenti

  1. grazie per i preziosi consigli! però, secondo me, la redazione tiscali_blog fa un po’ di mafia perché nella HP pubblicano sempre le stesse facce!

    buona domenica!

  2. Questo che scrivi,

    é per chi segue l’onda

    che il tempo

    e la voglia

    si fa rubare.

    Non é una critica, hai ragione,

    ma domandiamoci a chi serve..

    A noi?

    uno spot dell’immaginario

    figlio dei tempi?

    Bah!

  3. più o meno è quello che suggeriva esplicitamente lo staff di tiscali quando alcuni anni fa , sulla piattaforma, apparvero i primi blog…( il mio si chiamava “pigrizia lunare”)

    un saluto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.