Almeno una volta nella vita tutti la devono vedere.

Poter dire un giorno io l’ho vista è solo una grande fortuna

In quest’opera lirica: l’Aida, si vede tutto il genio e tutta la grandezza del musicista Verdi. 

Ciò che mi piace, oltre che cantarla naturalmente, è vedere lo sfarzo di scene e costumi e soprattutto la fantasia, ogni volta diversa, dei vari registi e scenografi.

E le comparse? Sono le vere protagoniste di quest’opera

Sempre tante e sempre tanto appassionate.

Tantissimi giovani che nella loro vita non avevano mai sentito parlare di opere liriche e tantomeno di quest’opera, oggi sono li’, sul palcoscenico, protagonisti di questo evento  musicale.

Mi piace sentirli dire che poterci essere, non vale cento serate in discoteca.

Effettivamente quest’opera coinvolge tutti indistintamente.

Al Teatro Lirico di Cagliari è in fase di preparazione questo evento, l’ennesimo.

 Posso ben dire di averne cantato e viste sicuramente più di una ventina di produzioni diverse.

Certo, quella dell’Arena di Verona è una magia unica favorita dallo scenario del monumento dove viene rappresentata.

Venerdì 17 luglio alle 21 (turno A), per la Stagione lirica e di balletto 2009 del Teatro Lirico di Cagliari, va in scena Aida, melodramma in quattro atti, su libretto di Antonio Ghislanzoni e musica di Giuseppe Verdi, in un allestimento del Teatro Lirico di Cagliari che risale al luglio del 2003.

L’opera si avvale di due cast prestigiosi che si alternano nelle recite: Daniela Dessì/Chiara Taigi (19, 22, 25) (Aida), Walter Fraccaro/Piero Giuliacci (22, 25) (Radamès), Irina Mishura/Tiziana Carraro (22, 25) (Amneris), Riccardo Zanellato/Roberto Tagliavini (22, 25) (Ramfis), Angelo Veccia/Pietro Park (22, 25) (Amonasro), Rafal Siwek (Il Re), Gianluca Floris (Un messaggero), Sara Allegretta/Susanna Carboni (22, 25) (Una sacerdotessa).

L’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico sono diretti dal maestro concertatore e direttore Asher Fisch. Il maestro del coro è Fulvio Fogliazza.

L’allestimento, curato per la regia da Stephen Medcalf che viene ripresa, in quest’occasione, da Marco Carniti, le scene e i costumi da Jamie Vartan, già noti al pubblico cagliaritano per aver firmato, nell’aprile 2002, Romeo e Giulietta del villaggio di Delius e, nel luglio 2005, Carmen di Bizet, viene interpretato attraverso un’ideale rilettura, mutuata dalla visualità ottocentesca, dell’antico Egitto, "teatro" delle contrastanti vicende sentimentali di Aida, Radamès, Amneris e Amonasro. Le luci sono di Giuseppe Di Iorio. Le coreografie sono di Gloria Pomardi.

Aida va in scena:
– venerdì 17 luglio alle 21 (turno A),
– domenica 19 luglio alle 21 (turno D),
– martedì 21 luglio alle 21 (turno B),
– mercoledì 22 luglio alle 21 (turno F),
– venerdì 24 luglio alle 21 (turno C),
– sabato 25 luglio alle 21 (turno G),
– domenica 26 luglio alle 21 (turno E).

 

 

 

Categories:

2 Responses

  1. io ero presente alla prima dell’Aida che hai postato come filmato.. e la ripresa televisiva migliora molto lo spettacolo che era confuso, registicamente parlando.. difatti Ronconi fu accolto molto male alla sua uscita finale…fu un trionfo per Maria Chiara ( Che artista!!) e per Pavarotti… curiosità: Amonasro fu interpretato, il 7 dicemre alla prima, da due baritoni, Piero cappuccilli era ammalato e cantò solo il secondo atto, nel terzo il ruolo fu sostenuto da Juan Pons.. ilt utto è documentato dalla ripresa televisiva che andò in diretta quella sera.. che belle serate e che bei ricordi. ero unos tudente delle superiori e risparmiavo i soldi per andare a teatro nei week end o in occasioni particolari…e guarda com’è finita.. ora sto sul palco..;-) grazie del bel post, Ale e ci vediamo liunedi al lavoro.. buon fine settimana ciaooooooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776938

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details