Speravo nella connessione dell’hotel, almeno così diceva la pubblicità, ma guarda caso proprio quando siamo arrivati, la connessione non funzionava e noi, ormai dipendenti da PC e da internet abbiamo dovuto cercare l’alternativa.

Un internet point al centro della cittadina, è stato,  anche se solo per un’oretta, il legame con il blog e la posta elettronica.

Ma in quest’occasione ho potuto anche vedere i frequentatori di questi luoghi.

Al mio fianco, un giorno, avevo una ragazza bielorussa che ha passato tutta l’ora davanti allo schermo, dialogando, ridendo e piangendo, forse con la sua mamma. Ho pensato alle storie che potevano esserci dietro. 

C’era anche l’affarista che a voce alta tentava di convincere il cliente ad accettare la sua offerta.

Mi ha fatto tenerezza però il ragazzo che disperato, cercava di convincere la sua fidanzata a non lasciarlo.

Certo che in questi posti la privacy va un po’ a farsi benedire!

Il proprietario del locale però, è forse la persona che mi ha colpito di più. Un uomo di mezza età, col sorriso sulle labbra che molto gentilmente dava del tu a tutti, ed ho notato come i frequentatori abituali, soprattutto stranieri, ricambiassero la sua giovialità.

Molti infatti, al momento di pagare, si confidavano con lui parlando dei familiari lontani e dei problemi di lavoro, dal momento che lui sentiva e vedeva tutto, cercando anche un punto di vista o un confronto.

leggi tutti i post

Categories:

Tags:

3 Responses

  1. menomale che siete bravi col pc io non saprei da che parte iniziare per mettermi in contatto con persone lontane…buona continnuazione Ida

  2. ho un periodo disastrato riguardo casa e quindi ho spostato la connessione da mia zia ma quando non ci vado sono costretta.. internet point? uhm caretti e lenti di connessione.. ho la tessera uni quindi entro nelle sale informatiche dei vari dipartimenti. a volte con tanto di borsa della spesa dietro..ma la cosa mi pesa.. non ho segreti ma un po’ di intimità al computer mi piace.. cmq al momento non si può quindi si prende quel che c’è..adesso? al portatile di mia figlia.. per esempio..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14777395

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details