Anche Pesaro, capitale italiana della Cultura 2024 e Città Creativa Unesco, partecipa ai festeggiamenti per la stella dedicata a Luciano Pavarotti nella Walk of fame a Los Angeles.

Anche io conobbi il grande Pavarotti proprio a Pesaro durante una delle selezioni del concorso a lui dedicato e dove parteciparono alcuni miei allievi.

“Un grande onore essere qui – il commento del sindaco Matteo Ricci durante la presentazione all‘Italian Cultural Institute (Icc) -. Quello che Hollywood gli tributa è un riconoscimento globale che rende merito alla carriera di uno dei più grandi artisti che l’Italia abbia avuto. Siamo fortunati, Pesaro era la seconda città di Luciano Pavarotti. Qui aveva la sua casa sul mare, la residenza artistica in cui produceva e che è stato luogo di grandi ricordi familiari, come ha ricordato la figlia Giuliana, descrivendola come ‘il luogo della felicità”. La villa è affacciata sul Lido che oggi porta il nome del maestro, “è anche una delle cartoline più belle del territorio. Uno spazio in cui Pavarotti ha costruito un legame umano, solidale e creativo fortissimo con Pesaro, la sua seconda città, che aveva nel cuore quanto noi abbiamo nel cuore lui”. (ANSA).

Ma cosa è la Walk of fame a Los Angeles?

Ogni giorno, migliaia di persone fotografano senza sosta la Walk of Fame e le sue stelle rosa a cinque punte. Oggi è una delle immagini più iconiche della città di Los Angeles.

Il tratto più famoso dell’Hollywood Boulevard riunisce i nomi di più di 2400 star, alle quali sono dedicate le stelle sul pavimento.

Nel corso del tempo, le stelle in questione sono state oggetto di diversi atti vandalici. Quattro di loro furono persino rubate, due delle quali furono ritrovate completamente distrutte.

Tipi di stelle

Sulla Walk of Fame troviamo diverse tipologie di stelle, ognuna con il proprio simbolo:

  • Cinepresa: contributo all’industria cinematografica.
  • Televisore: contributo all’industria televisiva.
  • Grammofono: contributo all’industria discografica.
  • Microfono: contributo all’industria radiofonica.
  • Maschere: contributo al teatro.

Stelle che brillano in modo speciale

La Walk of Fame ha migliaia di stelle dedicate a personaggi famosi, ma oltre alle star di moda in diverse epoche, ce ne sono alcune che vale la pena menzionare:

  • La prima stella, del 1960, fu data a Joanne Woodward.
  • All’incrocio tra Hollywood Boulevard e Vine Street ci sono delle stelle speciali in onore agli astronauti dell’Apollo 11.
  • Ci sono due stelle con il nome Harrison Ford, ma non appartengono alla stessa persona: una è per un attore del cinema muto degli anni ’50, mentre l’altra è per la star del cinema che tutti conosciamo.
  • Tra le stelle più particolari c’è quella di Muhammad Ali, che volle che la sua stella non fosse messa sul pavimento: per questo, si trova in una vetrina sul muro al numero 6801 di Hollywood Blvd.

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14771667

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details