Domani (domenica 12 febbraio) e Brescia  nell’ambito dell’Indica MAD – Surreal Sound Festival, ci sarà anche Daniele Ledda nel cartellone dell’IndicaMAD – Surreal Sound Festival 2023, la rassegna di musica sperimentale in programma a Brescia fino al prossimo mese di maggio.

 Daniele Ledda si esibirà domani (domenica 12 febbraioalle 11 presso il MO.CA. – Centro per le Nuove Culture (in via Moretto, 78) con Clavius, lo strumento da lui ideato che dà il nome a una famiglia di strumenti auto-costruiti partendo dal concetto di pianoforte preparato di John Cage. Clavius sperimenta le possibilità di fusione tra il suono analogico e quello digitale e verrà suonato dal musicista e docente cagliaritano in maniera ordinaria e diffusa, sollecitando le sue corde che si irradiano nello spazio attraverso la tastiera, il pizzicare o l’arco.

 L’appuntamento, riunisce artisti, musicisti, sperimentatori e performer internazionali che condividono una ricerca instancabile nell’ambito della sperimentazione dei media, dalla musica elettroacustica alla performance di teatro danza sperimentale, dalla rivisitazione di musiche tradizionali in chiave contemporanea alla cultura sonora più sotterranea ed eclettica fino a tecniche di diffusione non convenzionali e fuori uso. Tra gli ospiti di questa edizione ci saranno, inoltre, Bruno Spoerri, Gabriel Schiltknecht, Lucy Railton, Cansu Tanrıkulu e Julien Desprez.

 

L’ARTISTA – Daniele Ledda è un artista sonoro, docente, ricercatore che vive e lavora in Sardegna, dove insegna Musica Elettronica al Conservatorio di Cagliari. Dal 2018 è direttore dell’Associazione Ticonzero. È interessato al rapporto con le arti visive, e realizza ambienti sonori per mostre d’arte e installazioni video. Ha al suo attivo numerose composizioni originali per la danza contemporanea. Negli ultimi anni sta esplorando l’esperienza della filosofia nella pratica delle arti contemporanee, attraverso la creazione di lavori che coordinano la scrittura, la parola, la visione e l’ascolto. E’ attivo come solista al campionatore, ed in vari gruppi: Coincidentia Oppositorum, Experimento, Ensemble Spaziomusica, SyntaxError, Spectrasonic, Jetée trio, come compositore, al live electronics e al campionatore. Ha collaborato, tra gli altri, con Marcus Stockhausen, Llorenç Barber, David Moss, HenningFrimann, David Shea, OtomoYoshihide, Marco Cappelli, Marc Ribot, Elliott Sharp, Eric Bogosian, Jim Pugliese.

 

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14775377

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details