Il contralto Federica Moi debutta in un’opera straordinariamente bella di Antonio Vivaldi, la JUDITHA TRIUMPHANS . Un’opera poco rappresentata probabilmente anche per la difficoltà a trovare le voci che il maestro Vivaldi richiedeva. Le voci di mezzosoprano e contralto sono delle vere rarità ed io ho avuto la fortuna di trovarne una come quella della cagliaritana Federica Moi alla quale ho dato le basi di tecnica vocale per potersi poi sviluppare in quella che è attualmente. Ha perfezionato la sua tecnica con vari maestri ed è stata sentita da diversi direttori d’orchestra i quali hanno sempre confermato la qualità e la rarità della voce di Federica. Non ultima il contralto per eccellenza Sonia Prina, la quale sarà al suo fianco in questo debutto nella stagione Lirica 2023 del teatro di Pisa

La storia biblica di Giuditta, che seduce e decapita l’invasore Oloferne, fu usata da Antonio Vivaldi come allegoria per celebrare la vittoria veneziana dei Turchi nell’agosto del 1716, due mesi dopo aver difeso strenuamente l’isola di Corfù. Infatti, nel novembre di quello stesso anno, Vivaldi propose l’oratorio “militare sacro” Juditha triumphans nell’Ospizio della Pietà dove lavorava dal 1703.

Questo oratorio è l’unico esistente dei quattro che Vivaldi compose e contiene pagine di straordinaria bellezza, come quella in cui Vagausservo di Oloferne, scopre la morte del suo padrone; per Michael Talbot, illustre studioso di Vivaldi, questa è “la scena più bella di tutta la musica di Vivaldi”.
L’intensa atmosfera di guerra è trasmessa attraverso una scrittura corale dinamica; la fede e l’integrità di Judith attraverso una scrittura lirica e tenera. Di grande interesse è l’uso di molti strumenti diversi e relativamente rari, come la viola d’amore, il chalumeaux e la tiorba, usati da Vivaldi per mettere in evidenza i momenti più significativi.

 

JUDITHA TRIUMPHANS
Devicta Holofernis Barbarie

oratorio militare sacro in due parti RV 644
libretto di 
Giacomo Cassetti
dalla Bibbia, Libro di Giuditta

musica di Antonio Vivaldi

prima esecuzione assoluta: Venezia, Chiesa della Pietà, 1716
Editore Casa Ricordi, Milano

personaggi e interpreti

Juditha: Sonia Prina
Abra: Miriam Carsana
Holofernes: Francesca Ascioti
Vagaus: Shakèd Bar
Ozias: Federica Moi

maestro concertatore e direttore: Carlo Ipata
regia: Cristina Deda Colonna
scene e costumi: Manuela Gasperoni
light designer: Michele Della Mea

Orchestra Auser Musici
Coro Archè
maestro del Coro: Marco Bargagna

Nuova produzione e allestimento del Teatro di Pisa
Coproduzione Teatro Ponchielli di Cremona

 

BIGLIETTI:

– Platea, posto palco centrale I o II ord. € 47,00; ridotto € 42,00; soci Unicoop € 40,00; under30 € 23,50
– Posto palco centrale III ord. e posto palco laterale I e II ord. € 40,50; ridotto € 36,00; soci Unicoop € 34,00; Under 30 € 20,00; Carta studente della Toscana € 15,00
– Posto 1^ galleria e posto palco laterale III ord. € 24,50; ridotto € 22,00; soci Unicoop € 20,50; Under30 € 12,00
– Posto 2^ galleria, posti d’ascolto (=2° fila palchi 2, 3, 4, 21, 22, 23) € 14,00;
Gruppi scolastici € 10,50; Scuole 
all’Opera € 9,00

Per l’acquisto dei biglietti è possibile utilizzare:
– il credito dei Vouchers digitale rimborso eventi 2020 di titolarità Fondazione Teatro Pisa (Lirica, Family&Kids,
Coppelia) e Fondazione Toscana Spettacolo (Prosa);
– il bonus cultura carta docente e 18app

MODALITÁ DI ACQUISTO:

– Botteghino Teatro Verdi: da martedì a sabato ore 11 -13 ; il martedì, giovedì e sabato anche ore 16 -19
– Acquisto telefonico 050 941188: dal martedì al sabato ore 9 -11; Il martedì, giovedì e sabato anche ore 14 -16
– Acquisto online su:  www.vivaticket.com


Per informazioni:

Fondazione Teatro di Pisa, Via Palestro 40, 56127 Pisa
tel. 050 941111

RIDUZIONI E PROMOZIONI:

RIDUZIONI:
Hanno la riduzione del 10% (sul prezzo intero) Over 65; Militari in servizio; Soci ARCI, ACLI, ENDAS e categorie di legge; Soci Associazioni Amici della Lirica; Soci Associazioni e Circoli in rapporto organizzato con il Teatro di Pisa; Abbonati alla Stagione dei Concerti ,della Normale; Controradio Club; Radio Toscana Classica Card; Associazione Stampa Toscana;
FAI – Fondo Ambiente Italiano; TCI -Touring Club Italiano; abbonati e dipendenti CTT NORD (CPT, ATL, CLAP VAI- BUS); La Feltrinelli-Carta Più e Carta Multipiù.

PROMOZIONE COOP:
Come da convenzione, hanno diritto alla promozione Coop (sconto del 15% sul prezzo intero) i soci della COOP-Unicoop Firenze.
PROMOZIONE GIOVANI “BIGLIETTO UNDER 30”
Gli allievi di Fare Teatro e tutti i giovani sotto i 30 anni usufruiscono dei biglietti ridotti del 50% sul prezzo intero (2° galleria esclusa). I gruppi scolastici organizzati in rapporto con l’Area Comunicazione del Teatro usufruiscono dello sconto scuole in 2° galleria e, negli altri ordini di posto, della riduzione del 50% sul prezzo intero.
PROMOZIONE TURISTI
I turisti che acquistano i biglietti al botteghino, .presentando la ricevuta o un’attestazione della struttura ricettiva ove pernottano a Pisa, usufruiscono dello sconto del 20% sul prezzo intero.

PROMOZIONE ASSOCIAZIONI E GRUPPI:
Le associazioni e i gruppi in rapporto organizzato con il Teatro potranno usufruire del biglietto omaggio per il capogruppo. Inoltre i gruppi fino a quindici persone usufruiscono del consueto sconto del 10% sul prezzo intero, i gruppi da sedici a trenta persone lo sconto del 15% sul prezzo intero, i gruppi sopra le trenta persone lo sconto del 20% sul prezzo intero.
PROMOZIONE FAMIGLIA (SOLO PER ABBONAMENTI LIRICA):
I componenti di una stessa famiglia (minimo tre familiari) usufruiscono della riduzione del 25% (sul prezzo intero).

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776944

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details