I mercoledì del Conservatorio, 30 concerti in sette mesi . Record di date per la rassegna gratuita e aperta a tutti del “Canepa”

Trenta appuntamenti per sette mesi di programmazione: è del Conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari la stagione concertistica del territorio che conta il maggior numero di eventi, tutti a ingresso libero. La decima edizione dei Mercoledì del Conservatorio – inaugurata dall’anteprima dell’8 febbraio scorso con l’apprezzato pianista spagnolo Andrés Manchado – tocca un nuovo record di date, mai così tante come quest’anno. Tutti gli incontri sono in programma alle 19 nella sala Sassu del “Canepa”, in piazzale Cappuccini, a eccezione di giovedì 1° giugno, quando la pianista Sinziana Mircea e l’organista Davide Mariano si esibiranno nella chiesa cittadina del Sacro Cuore.

Come spiega il direttore del Conservatorio Mariano Meloni, saranno protagonisti oltre 60 tra allievi ed ex allievi, più di 30 docenti e ospiti esterni: «La rassegna rappresenta uno dei nostri più significativi punti di forza, sia dal punto di vista dell’eccellenza didattica sia dell’alta qualità artistica delle proposte e degli esecutori. Pur non avendo a disposizione le risorse finanziarie che meriterebbe, a differenza di altre realtà musicali della città – aggiunge Meloni –, il nostro Conservatorio continua a svolgere a testa alta il suo ruolo di protagonista al servizio di tutta la comunità della Sardegna in quanto istituzione di Alta formazione artistica e musicale».

Secondo il presidente del Conservatorio Ivano Iai, «i concerti donati alla città e al territorio non dimostrano soltanto la nostra ricca produzione artistica, ma rappresentano la concretezza della partecipazione di tutti i cittadini, giovani e adulti, alla vita dell’Istituzione».

Quasi tutte le settimane, dall’8 marzo al 15 novembre, la sala Sassu ospiterà almeno un concerto, spaziando dal barocco al jazz, dalla cameristica al canto lirico fino all’elettronica; nella pausa estiva di luglio e agosto i Mercoledì saranno sostituiti dalla rassegna “Notturni contemporanei”, in collaborazione con il Conservatorio di Cagliari. Per soddisfare le tante richieste pervenute sono previsti in cartellone alcuni eventi extra: venerdì 14 aprile il concerto del pianista Andrea Fadda, venerdì 22 settembre l’Omaggio a Shostakovich, venerdì 29 settembre “Barocco italiano” e venerdì 3 novembre con l’Ensemble barocco del Conservatorio.

Tra le serate da segnalare già andate in scena, il 22 marzo ha riscosso un enorme successo il concerto del pianista appena 17enne Antonio Alessandri, vincitore del prestigioso premio Giangrandi-Eggman 2022 e grande prospetto della concertistica italiana, che ha eseguito le celebri Variazioni Goldberg. Il prossimo evento in calendario, mercoledì 5 aprile, sarà il concerto del Trio PariSS, con Michelangelo Lentini (violino), Daniele Fiori (violoncello) e Juliette Aridon (pianoforte). Seguiranno poi, nel mese di aprile, i concerti del 12 (Tony Chessa, flauto; Michele Garofalo, corno; Matteo Taras, pianoforte), 19 (SRD Jazz project), 26 (Consort barocco del Conservatorio).

 

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776942

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details