Doppio appuntamento con i concerti in sala Sassu Mercoledì 12 al Conservatorio il Trio Chessa-Garofalo-Taras, venerdì 14 la talentuosa pianista Andrea Fadda

I “Mercoledi del Conservatorio” raddoppiano e la rassegna concertistica del “Canepa” in sala Sassu conta questa settimana due appuntamenti.

Mercoledì 12 aprile la sala Sassu, alle 19, ospiterà il Trio composto da Tony Chessa (flauto), Michele Garofalo (corno) e Matteo Taras (pianoforte), tutti docenti e diplomati al Conservatorio di Sassari. I tre musicisti proporranno un programma variegato con Scènes de la forêt della compositrice francese Mel Bonis, Souvenir de Rigi, del compositore e flautista austriaco Franz Doppler, e una riduzione per flauto, corno e pianoforte delle Cuatro estaciones porteñas di Astor Piazzolla, le “Quattro stagioni di Buenos Aires” ispirate al capolavoro di Antonio Vivaldi. Tony Chessa, diplomato col massimo dei voti al Canepa dove tuttora è docente di Flauto, è vincitore di diversi premi e collabora come solista e primo flauto con diverse associazioni, esibendosi anche all’estero. Michele Garofalo, cornista, fa parte di numerosi ensemble e orchestre anche della Penisola, tra cui l’Orchestra Verdi di Milano, Carlo Felice di Genova e l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, collaborando con direttori come Abbado, Noseda e Maazel. Matteo Taras, docente di Accompagnamento pianistico al “Canepa”, ha iniziato giovanissimo l’attività concertistica, specializzandosi in musica da camera e accompagnamento al canto e alla danza classica, lavorando come maestro collaboratore con diversi enti lirici italiani ed esteri.

La musica al Conservatorio tornerà già due giorni dopo, venerdì 14 aprile, ancora alle 19, con la giovane e talentuosa pianista olbiese Andrea Fadda, diplomata nel 2021 al Conservatorio “Canepa”. L’interessante e complesso programma che proporrà al pubblico della sala Sassu comprende la Partita n°3 in la minore BWV 827 di Johann Sebastian Bach, l’integrale delle Visions fugitives Op. 22 di Sergej Prokofiev e il Notturno n°5 Op. 55 di Lowell Liebermann.

L’ingresso ai concerti è come sempre libero e gratuito.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776944

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details