“Onde musicali sul Lago d’Iseo”: da Vivaldi a Piazzolla con la fisarmonica di Gianluca Campi  domenica 2 luglio a Lovere (Bg)

LOVERE (BG) – Tra i 75 appuntamenti della sesta edizione del festival “Onde musicali sul Lago d’Iseo”, la manifestazione promossa dall’Accademia Tadini di Lovere (Bg) e organizzata con la collaborazione di Visit Lake Iseo (l’ente di promozione turistica del Sebino), di tutti i Comuni lacustri e di quelli adiacenti fino al prossimo 9 settembre, è imperdibile il concerto del fisarmonicista Gianluca Campi, che avrà luogo sulla motonave storica Capitanio, ormeggiata di fronte all’Accademia Tadini, domenica 2 luglio a Lovere (ore 18; ingresso libero fino a esaurimento posti).

Il musicista genovese, considerato dalla critica un fuoriclasse dello strumento, un virtuoso di prim’ordine che riesce non solo ad eseguire un numero impressionante di note nel più breve tempo possibile ma che conduce il fraseggio in modo da tenere sempre alta la tensione emotiva, presenterà il programma intitolato “Da Vivaldi a Piazzolla”, che include musiche da film (“Il Postino”/Bacalov; “Il Padrino”/Rota), “Habanera” dalla Carmen Fantasy del violinista e compositore spagnolo Pablo de Sarasate, la “Danza ungherese n.1” di Brahms, le Voci di Primavera/variazioni di Strauss, il Capriccio n.24 (“La Campanella”) di Paganini, il primo tempo del Concerto in fa (“L’Inverno”) di Vivaldi e tre celebri pagine di Piazzolla (“Adios Nonino”, “Oblivion” e “Libertango”).

Genovese, classe 1976, Gianluca Campi ha iniziato a studiare fisarmonica a 11 anni sotto la guida di Giorgio Bicchieri e armonia con Paolo Conti. Successivamente ha studiato con importanti maestri quali Gianluca Pica e Jacques Mornet. A soli 12 anni ha vinto il Concorso Internazionale per Fisarmonica di Vercelli e in seguito ha partecipato al campionato italiano, tenutosi a Genova, classificandosi al primo posto e riscuotendo un enorme successo. L’anno successivo ha nuovamente preso parte al Concorso di Vercelli, classificandosi ancora al primo posto; in tale occasione, il fisarmonicista e compositore Wolmer Beltrami lo definì un “enfant prodige” e il “Paganini della fisarmonica”. Nel 2000 ha vinto il trofeo mondiale di fisarmonica svoltosi ad Alcobaça, in Portogallo. Campi si è esibito in importanti sale da concerto e per prestigiosi enti (Sala Grande del Conservatorio G. Verdi di Milano, Società dei Concerti di Milano, Teatro Carlo Felice e Palazzo Ducale di Genova, Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Teatro Casa Paganini di Genova, solo per citarne alcuni) e in numerosi festival internazionali. Nel 1998 ha collaborato con l’Orchestra del Conservatorio N. Paganini di Genova, eseguendo in vari teatri italiani e stranieri la Kammermusik n. 1 di Paul Hindemith. Ha suonato come fisarmonica solista in molte prestigiose orchestre come quella del Teatro Carlo Felice di Genova diretta dal compositore Nicola Piovani.

Dal 2002 collabora con il Magnasco Quintet e dal 2005 forma, con il pianista Claudio Cozzani, il Duo Gardel. Attualmente è l’unico esecutore al mondo della fisarmonica liturgica “M. Dallapè”: un autentico privilegio considerando il fatto che nessuno, prima di lui, aveva avuto la possibilità di tenere un concerto su questo strumento al di fuori delle mura vaticane.

Campi ha inciso numerosi cd per le case discografiche Dryno Records, Il Melograno e Philarmonia; nel 2006 ha pubblicato per Phoenix Classics un cd interamente dedicato a Niccolò Paganini, elaborando per fisarmonica i Capricci e i Concerti del grande compositore genovese e ricevendo il plauso della critica.

All’intensa attività concertistica il fisarmonicista ligure affianca quella didattica: attualmente è docente presso il Centro musicale genovese E. Mancini, tiene masterclass in Italia e in Germania ed è spesso membro di giuria nei più importanti concorsi nazionali e internazionali per fisarmonica.

 

La sesta edizione del festival “Onde musicali sul Lago d’Iseo” proseguirà con moltissimi eventi fino al prossimo mese di settembre. Tra i tanti appuntamenti in agenda ricordiamo il concerto del quartetto d’archi dell’UmbriaEnsemble in programma giovedì 12 luglio a Marone (Bs); il recital dei giovani pianisti ucraini Roman e Oleksandr Fediurko sabato 15 luglio a Lovere; il Duo Sconcerto, cioè Matteo Ferrari (flauto) e Andrea Candeli (chitarra), a Solto Collina (Bg), sabato 29 luglio sul sagrato della Chiesa di San Defendente, dove si gode uno dei più bei panorami del lago. Infine, gran chiusura sabato 9 settembre (alle ore 16 e in replica alle ore 18.30) in un luogo magico: l’Isola di Loreto con il Rapsodia Saxophone Quartet.

 

Programma completo del festival, info e prenotazioni on line:

www.visitlakeiseo.info/eventi/onde-musicali-2023/

 

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14777753

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details