Il Peer Gynt di Edvard Grieg, capolavoro assoluto della musica norvegese, inaugura, il 12-13 gennaio, la Stagione concertistica 2024

Venerdì 12 gennaio alle 20.30 (turno A) e sabato 13 gennaio alle 19 (turno B) viene inaugurata la Stagione concertistica 2024 del Teatro Lirico di Cagliari con uno dei capolavori assoluti della letteratura musicale norvegese: Peer Gynt op. 23, frammenti dalle musiche di scena per soli, coro e orchestra, per l’omonimo poema drammatico di Henrik lbsen di Edvard Grieg (Bergen, 1843 – 1907), nell’esibizione dell’Orchestra e del Coro del Teatro Lirico, guidati da Bjarte Engeset (Ørsta, 1958), direttore d’orchestra norvegese al suo debutto a Cagliari. I ruoli solistici sono affidati al soprano Gabrielle Philiponet e all’attore cagliaritano Simeone Latini in qualità di narratore. Il maestro del coro è Giovanni Andreoli.

L’ultima esecuzione a Cagliari del Peer Gynt di Grieg risale all’11-12 ottobre 1991 all’Auditorium del Conservatorio (Piero Bellugi direttore, Mika Kunii soprano, Orchestra dell’Istituzione dei Concerti e del Teatro Lirico di Cagliari), nella versione ridotta per orchestra e soprano solista.

Lo spettacolo ha una durata complessiva di 1 ora e 40 minuti circa e non prevede l’intervallo.

I posti in teatro sono identificati, come sempre, per ordine (platea, prima e seconda loggia) e per settore (giallo, rosso e blu). Ad ogni settore corrisponde un prezzo, secondo il diverso valore dei posti.

La Stagione concertistica 2024 prevede due turni di abbonamento (A, B), per 10 concerti ciascuno.

La campagna abbonamenti per la Stagione concertistica si è aperta giovedì 9 novembre 2023 con le conferme e variazioni su posti disponibili, possibili fino a martedì 2 gennaio 2024. I nuovi abbonamenti saranno in vendita da giovedì 9 novembre 2023, fino a sabato 13 gennaio 2024 (termine ultimo per abbonarsi ad un numero ridotto di spettacoli).

 

Da sottolineare, inoltre, la possibilità di acquistare da lunedì 8 gennaio 2024 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

 

Prezzi abbonamenti (10 spettacoli): platea € 190 (settore giallo), € 170 (settore rosso), € 130 (settore blu); I loggia € 155 (settore giallo), € 130 (settore rosso), € 100 (settore blu); II loggia € 50 (settore giallo), € 50 (settore rosso), € 30 (settore blu).

Prezzi biglietti: platea € 35 (settore giallo), € 30 (settore rosso), € 25 (settore blu); I loggia € 30 (settore giallo), € 25 (settore rosso), € 20 (settore blu); II loggia € 10 (settore unico).

Ai giovani under 35 ed ai disabili sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

Venerdì 12 gennaio alle 11 è prevista, come ormai consuetudine, l’Anteprima Giovani, aperta alle scuole che potranno assistere, dalla I loggia, alla prova generale del concerto serale. (prezzi: posto unico € 3; informazioni e prenotazioni: Servizio promozione culturale, telefono 0704082326; scuola@teatroliricodicagliari.it).

 

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13, mercoledì dalle 16 alle 20 e, nei giorni di spettacolo, anche da due ore prima dell’inizio.

 

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Servizio promozione culturale scuola@teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin.

Bjarte Engeset – Direttore

Norvegese, si è diplomato alla Sibelius Academy di Helsinki nel 1989, dove ha studiato con Jorma Panula. Nel 1991 viene scelto come membro del seminario di direzione d’orchestra del Tanglewood Music Center, dove tra gli insegnanti figurano Seiji Ozawa, Gustav Meier, Simon Rattle e Marek Janowski. Si è esibito e ha fatto numerose tournée lavorando con importanti orchestra e artisti di tutto il mondo. Tra le orchestra con cui ha collaborato si ricordano: Baltimore Symphony Orchestra, Bournemouth Symphony Orchestra, Czech Philharmonic Orchestra, Finnish Radio Symphony Orchestra, Gothenburg Symphony Orchestra, Helsinki Philharmonic Orchestra, NDR-Orchestra, Oslo Philharmonic, Royal Philharmonic Orchestra, Royal Scottish National Orchestra, St. Petersburg Philharmonic Orchestra, The Norwegian National Opera, Warzsawa Philharmonic Orchestra. Bjarte Engeset è stato Direttore musicale della Tromsø Symphony Orchestra, The Norwegian Wind Ensemble, Opera Nord, nonchè Direttore Ospite permanente della Flemish Radio Orchestra. Dal 2007 al 2012 è stato Direttore principale e Direttore artistico della Sweden’s Dalasinfoniettan e nel periodo 2014-2020 è stato Direttore musicale della Royal Norwegian Navy Orchestra. Attualmente Bjarte Engeset è professore di direzione d’orchestra all’Università di Stavanger e prosegue a dirigere orchestre in Norvegia e a livello internazionale. La sua discografia include più di 40 registrazioni, inclusa una serie di otto dischi Naxos con l’opera omnia di Grieg.

Simeone Latini – Narratore

Nato a Cagliari nel 1970, è attore, doppiatore e regista. Comincia la carriera teatrale nei primi anni novanta, come attore giovane del Teatro Stabile di Sardegna. Dopo un intenso lavoro come attore protagonista nei teatri di tutta l’Isola, si trasferisce a Roma, dove resta per dieci anni, alternando la carriera teatrale (in tutta Italia e all’estero, con registi quali Maurizio Scaparro in “Lorenzaccio” di De Musset, Giacomo Colli e Giorgio Pressburger in “Autodafè” di Canetti) a quella televisiva (“Centovetrine”, “Camici Bianchi”, “Una donna per amico”, “Incantesimo”) e infine cinematografica. Negli stessi anni è protagonista di numerose pubblicità internazionali, quali: “Nastrine Mulino Bianco”, “Sughi Cirio”, “Renault Clio”, “Dolmio”, “Lexus”, “Unieuro”, oltre che di centinaia di telepromozioni, come testimonial ufficiale, per i principali programmi della Rai, da “Novantesimo Minuto” a “Domenica in”, affianco a Paolo Bonolis. Sempre nel periodo romano intraprende l’attività di doppiatore con la CDC (direzione di Cesare Barbetti) e NCD (diretto da Marisa Mantovani e Giuseppe Ferrara). Forte del bilinguismo in inglese, si trasferisce a Londra, dove collabora stabilmente con Bskyb e National Geographic Channel, come voce ufficiale in italiano e inglese. Negli ultimi vent’anni ha affiancato alla carriera di attore e regista, quella di autore. Attualmente si divide tra Roma e Cagliari, dove collabora con il Teatro Stabile di Innovazione Akròama, come primo attore e, occasionalmente, regista. Negli ultimi anni è stato tra i protagonisti della serie tv “Those about to die”, con Anthony Hopkins, diretto da Roland Emmerich, “TF45-Fuoco Amico” con Raoul Bova (Canale 5) e “L’Isola di Pietro” (Canale 5) con Gianni Morandi, oltre che di numerose opere teatrali, da “Medea” di Euripide a “L’Amante” di Pinter, fino alla produzione italo-portoghese “Spettri” di Ibsen. Da alcuni anni è la voce del canale Giallo Zafferano/Mondadori, Sky Dove, DeAgostini Scuola e Studio Scopitone/Paris. È Direttore artistico della Scuola d’Arte Drammatica di Cagliari.

Gabrielle Philiponet – Soprano

Nata ad Albi (Francia), è stata flautista e violoncellista prima di studiare canto con Daniel Ottevaere. Come membro dell’Opera Studio della Chapelle Musicale Reine Elisabeth di Bruxelles, è stata vincitrice del prestigioso Concorso Reine Elisabeth. Spesso acclamata come uno dei migliori soprani francesi del momento, il suo ampio repertorio spazia da Mozart alla musica contemporanea. Strettamente legata al repertorio francese, ha debuttato all’Opéra de Paris con Frasquita (Carmen), ruolo in cui è tornata alla Bayerische Staatsoper e al Festival di Aix-en-Provence. È apparsa nel ruolo di Micaëla (Carmen) a Metz, Lille e Massy, ed è stata Leïla (Les pêcheurs de perles) all’Opéra de Lille e all’Opéra de Nice. Ha debuttato nel ruolo di Marguerite (Faust) all’Opéra de Saint-Etienne e ha debuttato nel ruolo della protagonista in Mireille di Gounod all’Opéra de Metz. Ha cantato nel ruolo principale di Lalla-Roukh di David al Festival di Wexford. Affronta i ruoli di Antonia e Stella (Les contes d’Hoffman) all’Opera di Tolone, dopo Cendrillon di Massenet alla Monnaie di Bruxelles e al Grand Théâtre de Luxembourg e L’enfant et les sortilèges di Ravel con l’Opera di Montreal. Inoltre interpreta Plautine (Le temple de la gloire di Rameau) con la Philharmonia Barocca Orchestra di San Francisco. Più recentemente György Vashegyi l’ha invitata per Lilia (Herculaneum di David) con l’Orchestra Filarmonica Nazionale Ungherese di Budapest e Bruno Mantovani le ha affidato la prima esecuzione assoluta di Amours, il suo primo ciclo di canzoni per voce e pianoforte sulle poesie di Etienne Jodelle al Théâtre du Capitole di Tolosa. Gabrielle Philiponet ha lavorato con direttori come: Kent Nagano, Pablo Heras-Casado, Lorenzo Viotti, Roberto Rizzi-Brignoli, Alain Altinoglu, Karel Mark Chichon, David Reiland, Andreas Spering, Hervé Niquet, Roland Böer, Laurent Campellone, Giuseppe Grazioli, Roberto Forés-Veses, Paul Goodwin. Interpreta regolarmente i principali ruoli di soprano del repertorio romantico italiano fra cui: Magda (La Rondine) all’Opéra National de Lorraine, Lauretta (Gianni Schicchi) con l’Orchestra Nazionale del Belgio al Palais des Beaux-Arts di Bruxelles, Mimì (La Bohème) in tournée in Spagna e Musetta nella stessa opera a Marsiglia, Metz, Massy e nell’ambito del programma “Musique en Fête” alle Chorégies d’Orange, trasmesso in diretta su France 3 e su France Musique. Fedele al repertorio verdiano, riprende il suo ruolo preferito, Violetta, in La Traviata a Parigi, all’Opera di New Orleans e a Massy tra le altre città; canta anche Oscar (Un ballo in maschera) e, recentemente, Desdemona (Otello) all’Opera di Saint-Etienne e Alice Ford (Falstaff) all’Opera di Lille. Canta Adina (L’elisir d’amore) al Théâtre du Capitole di Tolosa e all’Opera di Nizza, Corinna (Il viaggio a Reims) a Bordeaux, Tolosa, Nizza, Marsiglia, Montpellier, Nancy e Vichy. Tra i momenti salienti della sua carriera si ricordano anche i ruoli mozartiani di Donna Anna (Don Giovanni) all’Opéra di Angers-Nantes e all’Opéra Grand Avignon, Fiordiligi (Così fan tutte) all’Opéra de Rouen Normandie, il debutto di Susanna (Le nozze di Figaro) all’Opéra National de Lorraine e Despina (Cosi fan tutte) all’Opéra de Toulon. Brilla anche nell’operetta con Rosalinde (Die Fledermaus) all’Opera di Avignone e con Lisa (Das Land des Lächelns) all’Opera di Tours. All’inizio della carriera, è stata spesso vista nelle operette di Offenbach come Principessa Hermia (Barbablù) all’Opera di Angers-Nantes e Rennes, Gabrielle (La vie parisienne) all’Opéra de Toulon, Euridice (Orphée aux enfers) all’Opera di Montpellier, Rosita (Un Mari à la Porte) con la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra. Nel repertorio di musica sacra ha cantato accanto all’Orchestra Nazionale di Lille nello Stabat Mater di Rossini e nelle Sette risposte delle tenebre di Poulenc, Gabriele ed Eva in La Creazione di Haydn con l’Orchestre de Clermont-Ferrand, Petite Messe solennelle di Rossini a Stresa e Vezelay, Stabat Mater di Dvorak, Messa in do minore di Mozart e nella Nona Sinfonia di Beethoven con l’Orchestre National de Lyon diretta da Ben Glassberg.

 

Cagliari, 8 gennaio 2024

Pierluigi Corona

Responsabile Ufficio Stampa

Teatro Lirico di Cagliari, via Efisio Cao di San Marco, 09128 Cagliari – Italia

telefono +39 0704082209 – stampa@teatroliricodicagliari.itwww.teatroliricodicagliari.it

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776870

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details