E’ stata una delle serie televisive più seguite negli anni ’70. Noi bambini di allora abbiamo sognato con questo personaggio eroico. All’epoca, le serie in TV venivano trasmesse una volta la settimana e noi  contavamo i giorni da una puntata all’altra.

Kabir Badi era un attore bravo e affascinante. Non sarà da meno (ma spero che sia doppiato) il nuovo attore, Can Yaman, che arriva dalla Turchia. Si parlava del suo ruolo già da qualche anno. Arrivato in Italia sula scia del successo delle serie televisive turche, ha  avuto la fortuna di girare un famoso spot sotto la guida del grande regista Ozpetek. Attendevamo  poi di vederlo presto nel ruolo salgariano ma, per svariati motivi questo è stato rimandato. Ha poi girato una serie per Canale 5 ma,  a mio avviso un po’ deludente perchè Yaman ha voluto recitare in italiano. Per quanto fosse abbastanza padrone della lingua l’inflessione straniera gli ha tolto spontaneità. Non era l’attore espressivo  che avevamo visto nelle serie turche da lui interpretate ma doppiate dal bravissimo Daniele Giuliani, figlio di Massimo Giuliani, attore e doppiatore che ho avuto la fortuna di conoscere come voce narrante in un concerto al Teatro Lirico di Cagliari.

E allora attendiamo questo grande ritorno sul piccolo schermo. Una serie che si preannuncia come uno dei più grandi eventi televisivi degli ultimi anni. Avrà come set la Calabria con le sue coste e le sue splendide location.
L’amato eroe di Emilio Salgari  ritornerà in tv grazie a Rai Fiction. Diversi sono i luoghi della regione che saranno interessati dalle riprese, alcuni ancora top secret.
Di certo per ora c’è l’area dell’ex Sir di Lamezia.

Qui si stanno ricostruendo i dettagli della colonia inglese di Labuan, l’isola sulle coste del Borneo che ha fatto da scenario al romanzo di Salgari.
Dalle prime informazione il primo ciak è in programma proprio a Lamezia Terme fine aprile.  A  Can Yaman spetterà il compito di rendere al meglio il personaggio che fu di Kabir Bedi nella celeberrima ed amatissima serie televisiva del 1976, diretta da Sergio Sollima.

«Sandokan è un progetto di grande intrattenimento che farà sognare gli spettatori conducendoli in mondi lontani e incontaminati, raccogliendo tutta la famiglia davanti alla tv». Così Luca Bernabei, Amministratore Delegato di Lux Vide. «La serie – aggiunge – ha attraversato un lungo processo di sviluppo che ci ha permesso di adattare l’iconica saga di Sandokan in una serie tv internazionale con un approccio fortemente contemporaneo».

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14771673

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details