Sono passati 14 anni dalla memorabile edizione di  Sogno di una notte di mezza estate” di Felix Mendelssohn” al Teatro lirico di Cagliari che vide protagonista il grande ballerino Roberto Bolle. In quell’occasione ebbi anche la fortuna di realizzare un video dietro le quinte , mentre l’artista eseguiva il suo riscaldamento , naturalmente col suo permesso.

Sogno di una notte di mezza estate” verrà riproposto a Cagliari questa volta al neonato teatro Carmen Melis e replicato a Selargius e Sanluri per “Un’Isola di Musica 2024”.

La prima sarà Venerdì 19 aprile alle 20.30 e sabato 20 aprile alle 19, nel nuovo Teatro Carmen Melis, ridotto del Teatro Lirico di Cagliari, che vedrà protagonisti il Coro femminile del Teatro Lirico, diretto da Giovanni Andreoli, in un particolare ed interessante concerto straordinario dedicato ad una delle pagine più celebri della musica romantica. In qualità di soliste si esibiscono Petra Haluskova (Primo Elfo, soprano), Graziella Ortu (Secondo Elfo, soprano) e Michela Atzeni (voce recitante), mentre l’accompagnamento al pianoforte a quattro mani è di Mayumi Ogawa e Andrea Mudu.

Il programma musicale prevede quindi: Sogno di una notte di mezza estate op. 61 per soli, coro femminile e pianoforte di Felix Mendelssohn-Bartholdy (Amburgo, 1805 – Lipsia, 1847).

Composte nel 1843, su commissione del re di Prussia Federico Guglielmo IV, Ein Sommernachtstraum (Sogno di una notte di mezza estate) sono le musiche di scena per l’omonima commedia shakespeariana. Si tratta di dieci pezzi musicali, fra cui la celeberrima Marcia nuziale, che il compositore scrive nella piena maturità artistica e che sono ritenuti il suo capolavoro, oltre che una delle pagine più famose della musica romantica ottocentesca.

Il concerto viene replicato: lunedì 22 aprile e martedì 23 aprile alle 11 al Teatro Carmen Melis di Cagliari (recite riservate alle scuole), mercoledì 24 aprile alle 19 al Teatro Civico Si ‘e Boi di Selargius, sabato 27 aprile alle 20.30 al Teatro Comunale di Sanluri.

 

La manifestazione è inserita in “Un’Isola di Musica 2024”, consueta rassegna musicale del Teatro Lirico di Cagliari nei centri della Sardegna.

 

Lo spettacolo ha una durata complessiva di 60 minuti circa e non prevede l’intervallo.

 

Prezzi biglietti: € 10 (19-20 aprile), € 3 (24 aprile). Il concerto del 27 aprile sarà ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13, mercoledì dalle 16 alle 20 e, nei giorni di spettacolo, anche da due ore prima dell’inizio.

 

La Biglietteria del Teatro Civico Si ‘e Boi di Selargius è aperta, il giorno dello spettacolo, dalle 18.

 

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Servizio promozione culturale, telefono 0704082326; scuola@teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin.

La Direzione si riserva di apportare al programma le modifiche che si rendessero necessarie per esigenze tecniche o per cause di forza maggiore. Eventuali modifiche al cartellone saranno indicate nel sito internet del teatro www.teatroliricodicagliari.it

Michela Atzeni – Voce recitante

Attrice, doppiatrice, performer. Dopo la “Scuola per l’Arte dell’Attore” di Cagliari prosegue la sua formazione con maestri di fama internazionale tra cui Nikolaj Karpov, Theodoros Terzopoulos, Kevin Crawford, Franco Graziosi, Michael Margotta, Marco Baliani, Alessandro Serra. Durante la lunga collaborazione con SardegnaTeatro viene diretta da Davide Iodice, Roberto Rustioni, Veronica Cruciani, Guido De Monticelli. Studia recitazione microfonica al Teatro dei Filodrammatici di Milano e si diploma alla Scuola di Doppiaggio del Centro O.D.S. di Torino. Dal 2012 è attrice di radiodrammi per la regia di Sergio Ferrentino (Fonderia Mercury, Milano) e di serie radiofoniche per la RSI (Radiotelevisione Svizzera). È voce di numerosi audiolibri sulle piattaforme Audible e Storytel. Per Sardegna Teatro cura la realizzazione della serie radiofonica “L’uomo è sulla luna” in onda su Rai Radio3. Fonda a Cagliari QUARANTACINQUE Audiolibri&Doppiaggio. Tiene un Laboratorio di Dizione e Lettura Espressiva all’Università degli Studi di Cagliari. Crea performance elettroacustiche per voce sola tra cui Germoglia, ospite di numerosi festival di arti performative. Nel 2024 inizia la sua collaborazione con il Teatro Lirico di Cagliari, nel ruolo di narratrice, per le opere Nerone di Boito e Tosca di Puccini.

Petra Haluskova – Primo Elfo (soprano)

Si diploma al Conservatorio di Musica di Bratislava nel 2009 e, attualmente, è Artista del Coro del Teatro Lirico di Cagliari. Si è perfezionata con Ernesto Palacio e con il soprano Sonia Prina e ora continua a studiare con Elisabetta Scano. Si esibisce inizialmente nel repertorio di Dvorak e Mozart. In collaborazione con il Conservatorio di Musica di Cagliari esegue Lamentazioni del Profeta Geremia di Michele Fusco, Litanie in Mi bemolle maggiore di Francesco Saverio Ladri, Arie di Maria Grazia Deledda con musica di Priamo Gallisay. Il suo repertorio operistico spazia da Mozart, Verdi e Bizet, fino a Puccini, mentre la musica cameristica spazia da Schubert e Rachmaninov alla musica sacra di Rossini, Franck, Fauré e Pergolesi. Si esibisce a Roma con brani di Caccini, Giordani e Mascagni. Nel 2021 ha ricoperto il ruolo di Kate Pinkerton in Madama Butterfly al Teatro Comunale di Sassari sotto la direzione di Marco Alibrando.

Graziella Ortu – Secondo Elfo (soprano)

Diplomata in canto al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari con Maria Casula ed Elisabetta Scano, si è perfezionata sotto la guida di Giusy Devinu, Renata Scotto, Paula Keller Scalera. Tra le sue prime esecuzioni con ruolo solistico, figurano il Gloria di Vivaldi, la Messa da Requiem di Jommelli (in un’esecuzione anteprima in Italia), la Messa in Do maggiore di Beethoven e la Missa longa di Mozart. Per il Conservatorio ha interpretato Susanna in Le nozze di Figaro di Mozart. Vincitrice di concorso, dal 1999 è membro stabile del Coro del Teatro Lirico di Cagliari, dove ha fatto parte del cast di Dialogues des Carmèlites di Poulenc (Carmelitana), La vida breve di De Falla (Venditrice), Romeo e Giulietta del villaggio di Delius (Gingerbread Woman), Sogno di una notte di mezz’estate di Mendelssohn (Primo elfo, con la direzione di Rafael Frühbeck de Burgos), Turandot di Puccini (Prima ancella), Chérubin di Massenet (Manola). Nell’estate 2003 è stata uno dei solisti del coro in una selezione di brani da Porgy and Bess di Gershwin, con la New York Philarmonic Orchestra diretta da Lorin Maazel. Successivamente ha cantato come solista nella Petite Messe solennelle di Rossini e nel Requiem di Mozart. Ha interpretato Pamina in una selezione di brani da Die Zauberflöte di Mozart e Adina in L’elisir d’amore di Donizetti, e ha debuttato nel ruolo di Violetta nella Traviata in due nuove produzioni del Teatro Lirico di Cagliari rappresentate in diversi teatri della Sardegna. Nel dicembre 2007 è stata Euridice in Orfeo all’inferno di Offenbach e nel 2018 è stata Una novizia in Suor Angelica di Puccini.

Coro femminile del Teatro Lirico di Cagliari

Protagonista di un’importante attività che, a partire dal dopoguerra, lo ha portato ad eseguire oltre cento titoli di lirica, si qualifica anche per la capacità di affrontare il repertorio sinfonico. Ha avuto tra i suoi direttori Bonaventura Somma, Roberto Benaglio, Giorgio Kirschner e, in anni recenti, è stato diretto dal 1997 al gennaio 2005 da Paolo Vero, dal giugno 2005 al dicembre 2007 da Andrea Faidutti, dal gennaio 2008 al dicembre 2011 da Fulvio Fogliazza, dal gennaio 2012 al novembre 2014 da Marco Faelli, dal dicembre 2014 al luglio 2017 da Gaetano Mastroiaco, dal settembre 2017 al settembre 2020 da Donato Sivo e dal settembre 2020 da Giovanni Andreoli. La disponibilità e la capacità di interpretare lavori di epoche e stili diversi in lingua originale sono caratteristiche che lo hanno reso tra le compagini più duttili ed apprezzate da direttori d’orchestra e registi. Il complesso ha avuto particolare cura per le opere di compositori del Novecento, tra cui Le Roi David di Honegger, Stabat Mater di Poulenc, Assassinio nella cattedrale di Pizzetti, Sinfonia di Salmi di Stravinskij, Coro di morti di Petrassi, La visita meravigliosa di Rota, Stabat Mater di Szymanowski. Tra le interpretazioni delle ultime stagioni hanno particolare rilievo il Te Deum di Berlioz con la direzione di Gabor Ötvös, la Seconda Sinfonia di Mahler con Alun Francis, il Requiem e la Messa dell’Incoronazione di Mozart con Ton Koopman, il Requiem di Cherubini diretto da Frans Brüggen, il Requiem tedesco di Brahms e La Creazione di Haydn con Gérard Korsten, la Passione secondo Giovanni e la Passione secondo Matteo di Bach con Peter Schreier, le opere Sebastian, tratta da Le martyre de Saint-Sébastien di Debussy (prima produzione italiana), con la direzione di Georges Prêtre, Čerevički di Čajkovskij diretta da Gennadi Rozhdestvensky. Negli anni scorsi ha collaborato con registi quali Dario Fo, Beni Montresor, Stefano Vizioli, Lorenzo Mariani, Filippo Crivelli, Luca Ronconi, Hennings Brockhaus, Alberto Fassini, Denis Krief, José Carlos Plaza, Stephen Medcalf, Pier Luigi Pizzi, Graham Vick. Sotto la guida di Lorin Maazel ha eseguito con successo la Nona Sinfonia di Beethoven nel 1999, e l’anno successivo in un’apprezzata versione multimediale. Nel 2002 il Coro, insieme all’Orchestra del Teatro Lirico, ha rappresentato l’Italia nell’ambito della rassegna Italienische Nacht, organizzata dalla Bayerischer Rundfunk al Gasteig di Monaco di Baviera e trasmessa in diretta dalla radio bavarese. Particolarmente apprezzate sono state, inoltre, le esecuzioni della Liturgia di San Giovanni Crisostomo di Čajkovskij e il Vespro in memoria di S. Smolenskij di Rachmaninov. Nel giugno 2003 ha eseguito, con la New York Philharmonic diretta da Lorin Maazel, brani da Porgy and Bess di Gershwin. Per la casa discografica Dynamic ha inciso Die Feen di Wagner, Dalibor di Smetana, (premiate, rispettivamente, da “Musica e Dischi” quale miglior disco operistico italiano del 1997, e da “Opéra International” col “Timbre de Platine” – gennaio 2001), Čerevički di Čajkovskij, Die ägyptische Helena di Richard Strauss, Goyescas di Granados e La vida breve di De Falla, la Passione secondo Giovanni di Bach, Euryanthe di Weber, Opričnik di Čajkovskij, Alfonso und Estrella di Schubert, Hans Heiling di Marschner, Chérubin di Massenet, Die Vögel di Braunfels, Lucia di Lammermoor di Donizetti. È in preparazione l’edizione discografica di A Village Romeo and Juliet di Delius. Per la Rai ha registrato, nel 1998, La Bohème (con Andrea Bocelli nel ruolo di Rodolfo), trasmessa in tutto il mondo, e, nel 2003, Don Pasquale (edito in dvd da Rai Trade).

Andrea Mudu – Pianoforte

Diplomato in pianoforte al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari, svolge attività concertistica sia con complessi da camera che come accompagnatore di cantanti lirici. Ha diretto e registrato musiche di scena per commedie teatrali, musicali, saggi di danza ed operette. Dal 1985 al 2002 ha ricoperto la cattedra di “accompagnatore al pianoforte” in una classe di canto del Conservatorio Statale di Musica di Cagliari. È stato direttore musicale di palcoscenico, dal 1993 al 1997, nelle stagioni liriche dell’Ente Concerti “Marialisa de Carolis” di Sassari; dal 1997 al 2002 ha assunto analogo incarico al Teatro Lirico di Cagliari. Dal 1985 collabora regolarmente, come maestro sostituto, nelle stagioni liriche e sinfoniche del Teatro Lirico di Cagliari, ruolo che ricopre stabilmente dal 2002, e, in qualità di pianista di sala, nella preparazione dell’attività musicale del Coro del Teatro Lirico di Cagliari.

Mayumi Ogawa – Pianoforte

Nata a Tokyo, consegue la laurea in pianoforte alla Toho Gakuen School of Music di Tokyo, con il massimo dei voti, nel 2005. Studia con Mako Okamoto e M. Abe e si perfeziona frequentando vari corsi tenuti, tra gli altri da Benedetto Lupo e Stanislav Pochekin, a Tokyo, Vienna e in Italia. Successivamente si perfeziona al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari, nel biennio superiore di pianoforte nella classe di Maurizio Moretti. Ha suonato come solista e come accompagnatrice nelle maggiori città giapponesi: Tokyo, Osaka, Ibaraki. Nel 2007 tiene un recital all’Ente Musicale di Nuoro e nel 2008 uno all’Auditorium del Conservatorio e un altro a Palazzo Siotto di Cagliari. È vincitrice di audizioni per pianoforte e celesta indette dal Teatro Lirico di Cagliari, con il quale collabora dal 2011, anche come pianista con il Coro dello stesso Teatro. È premiata al Concorso Internazionale di Osaka. Ha accompagnato le masterclass di Andrea Oliva, primo flauto dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma.

Pierluigi Corona

Responsabile Ufficio Stampa

Teatro Lirico di Cagliari, via Efisio Cao di San Marco, 09128 Cagliari – Italia

telefono +39 0704082209 – stampa@teatroliricodicagliari.itwww.teatroliricodicagliari.it

Di seguito il video-documento che ho realizzato 14anni fa

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14775376

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details