Gli archi del Canepa e dell’Azuni di nuovo insieme Giovedì 18 al duomo di Sassari gli allievi dei due istituti in concerto In programma brani di Sibelius, Vivaldi, Mozart/Bach, Bartók

Un confronto di stili e generazioni, ma soprattutto una grande occasione di crescita: giovedì 18 aprile alle 20,30 nella cattedrale di San Nicola a Sassari torna l’appuntamento con il concerto delle Orchestre d’archi del Conservatorio “Luigi Canepa” e del Liceo musicale “Azuni”. L’incontro, che si svolge per il terzo anno consecutivo, coinvolge circa trenta allieve e allievi dei due istituti fusi in un unico ensemble e diretti dal docente di Esercitazioni orchestrali del Conservatorio, Mattia Rondelli. 

Il programma, spiega Rondelli, si può leggere come la sintesi della personalità dei giovani che la musica mette in risalto, rappresentati dai solisti selezionati dalle due istituzioni: i violinisti Pietro Piredda, Chiara Casula, Maria Campus e Lucia Scano e i violoncellisti Maria Carla Piras e Andrea Mulas.

Nel brano di apertura del programma, Impromptu for strings op.5, di Jean Sibelius, «si alternano un canto ieratico, severo e quasi mesto con una danza gioiosa, come ad annunciare una primavera incipiente», spiega ancora il direttore d’orchestra. Verranno quindi eseguiti il Concerto in Si minore RV 580 per quattro violini, violoncello, archi e basso continuo e il Concerto in Sol minore RV 531 per due violoncelli, archi e basso continuo di Antonio Vivaldi. Rara da ascoltarsi, a maggior ragione nella versione orchestrale, è la Fuga n° 1 da Il clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach trascritta per archi da Wolfgang Amadeus Mozart, a cui il genio di Salisburgo antepone, come preludio, un Adagio tratto dal Quartetto delle dissonanze, uno dei suoi più celebri lavori cameristici. Agli antipodi della fuga e del rigore bachiano, il folklorismo delle Danze Rumene e dei Dieci pezzi da For children, trascritti per orchestra d’archi, dell’ungherese Bela Bartók che chiuderanno la serata.

L’orchestra sarà composta da 11 studenti del Liceo Azuni, preparati dai docenti Alessio Manca e Gioele Lumbau, e 15 allievi del Conservatorio.

L’ingresso al concerto è libero e gratuito.

fonte

Aldo Muzzo
Giornalista professionista
Ufficio stampa Conservatorio statale di Musica “Luigi Canepa” – Sassari
+393288365877

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776870

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details