ANIMAS é un progetto musicale impregnato di un grande senso di appartenenza, che racconta il passato e il presente con cura, e si proietta al futuro, con argomenti di attualità e canti di pace e amore universale, rivolti a tutti i popoli, con semplicità stilistica ma grande consapevolezza musicale e poetica.

Nel repertorio Animas ogni nota è scelta con cura, nella sua espressione, nella sua dimensione, nel suo volume, e insieme alle altre creano armonia, canzone dopo canzone, che porta l’ascoltatore in una dimensione di pace e allegria, di raccoglimento e devozione, tra il sacro e il profano di una terra, la Sardegna, che ha secoli di storia racchiusi dentro alla sua musica.

ANIMAS è un progetto desiderato e pensato a lungo dal chitarrista Alessandro Melis che sin da piccolo ha vissuto innumerevoli esperienze con artisti della tradizione sarda di fama internazionale: cresciuto in una famiglia dove la sardità è sempre stata il pane quotidiano sin da piccolo milita in formazioni che hanno fatto la storia della musica sarda, non ultima la sua pluridecennale collaborazione con Giovanni Puggioni dell’omonimo Duo Puggioni, sviluppando accenti chitarristici moderni intrecciati con la tradizione senza snaturarla, ma anzi valorizzandola nella sua radice più profonda.

L’incontro con Sabrina Sanna, la voce, ha reso possibile questo desiderio di Alessandro di esprimere appartenenza, magia, e sarditá: la sua spiccata vocalità espressiva emozionale consente, e il suo spirito di eclettica appartenenza le consentono infatti di cantare diverse lingue della Sardegna, dal campidanese, al logudorese, al gallurese, all’algherese, non trascurando nessuna regione della nostra terra, ma anzi per suo desiderio nel repertorio vengono esaltate e restituite al pubblico canti, storie e racconti in musica che possano arricchire culturalmente l’ascoltatore e conservare un’ereditá preziosa di cui lei stessa dice, siamo tutti responsabili.

Perchè il nome Animas?

Il nome ANIMAS nasce da più fattori intrinsechi al progetto. Anzitutto Animas significa Anime, e noi ci sentiamo prima che musicisti, artisti, delle Anime, Anime Sarde che con la loro essenza desiderano entrare nel cuore delle persone: un progetto che prevede personalità nel rispetto della tradizione ma che lascia spazio alla nostra espressione personale, individuale e collettiva, dove il pubblico stesso é partecipe ballando e cantando i brani che ci riportano a un gusto antico di condivisione e di festa, con sonorità antiche e di allegria, ma anche di grande phatos espressivo.

“Su Contadu de Marinella” è un omaggio sentito al grande Faber e al Professor Salvatore Patatu, che ne ha curato la stesura in limba sarda, e che è scomparso da poco.

In questa versione i suoni dell’Andalusia e del Mediterraneo rivestono il brano di sfumature world music, rendendolo universale e ricco di pathos.

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776873

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details