IMG_4178Nei  camerini del teatro è usanza, fra un atto e l’altro, cenare col contributo personale di ognuno, festeggiare compleanni e ricorrenze.

Diciamo che ogni occasione è buona per riempire quel tempo morto che  lega un atto all’altro di un’ Opera, quando questo non serva per i cambi di costumi o di trucco.

Ieri è stato il mio turno.

Mentre  gli altoparlanti dei camerini riportavano le dolci e malinconiche note dell’opera Butterfly,  si intrecciava  un brindisi con ” tanti auguri a te“, davanti ad un bicchiere di succo di frutta e una fetta di torta magnificamente guarnita e regalata a sorpresa della mia amica Betty, o dell’originalissima torta di mele e cioccolato su pastasfoglia, opera della collega Paola o i gustosissimi ed elaborati pasticcini dal sapore pugliese della collega Giuliana.

Grazie a tutti per aver festeggiato con me l’inizio di questo nuovo anno di vita.

2 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779168

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details