Vincitori e premiati tra le eccellenze di Assemini

Ianira Sperandio

di Roberto Magnabosco

Il direttore artistico della serata, Piero Collu è riuscito a riunire le eccellenze artistiche di Assemini, regalandoci una serata magica, nell’Anfiteatro cittadino. Dopo una selezione rigorosa durata circa un mese, sono stati selezionati 10 finalisti per Assemini’s Got Talent : Chiara Loi soprano; Latin Club Girl  ballo latino; Manuela Bolognesi cantante; Daniele Filigheddu Canto e piano; Riccardo Murgia ballo latino; Pietro Pellegrini musicista tromba; Ianira Sperandio cantante; Davide Dalmonte cantante; Maurizio Vacca cantante; I Mercanti cabarettisti.

Da giurato della serata vorrei esprimere pubblicamente i miei giudizi. Il soprano Chiara Loi ci ha deliziato con la difficilissima aria di Mozart della Regina della Notte, aria famosa per l’estensione impervia ( fino al Fa sopracuto). Un’aria  per pochi al mondo. Chiara Loi l’ha eseguita con facilità  sfoggiando doti vocali di rara bellezza, agilità e interpretazione da professionista scafata nonostante la giovane età.

Altro talento Manuela Bolognesi che ha interpretato divinamente un brano di Tina Turner con la sua Band dal vivo, coinvolgendo il pubblico che si è alzato a danzare felice e scatenato. Vocalist di Rita Pavone è un  vero “animale ” da palcoscenico.

Riccardo Murgia è un promettente ballerino di Latino, 14 anni dotato di una statura alta fuori dal comune, è allievo di Romina Pusceddu. Classe, grinta, tecnica… ha le carte in regola per sfondare in questo non facile mondo.

Davide Dalmonte

Potrei definire Davide Dalmonte il nuovo Boublè. Lui ha solo17 anni ma ha un grande talento. Liricamente parlando lo definirei una voce da basso e lui , consapevole della rarità, ama usare il registro grave per le sue performance. Potrete vederlo ed ascoltarlo nel suo profilo Tik Tok dove è seguito da numerosi followers.

Talento giusto per Brodway. Futuro showman.
Ianira Sperandio è la vincitrice della borsa di studio di 500 euro messa in palio. lei ha solo 15 ANNI, Desidera perfezionarsi in canto e Pianoforte. Con l’aiuto del Papà compone brani e sonorità Etniche Ancestrali. Voce ipnotica che ti trascina in mondi interiori ed antichi. Un fascino senza tempo paragonabile a quello della grande Irene Papas.
Fra le eccellenze asseminesi che hanno ricevuto il premio alla carriera c’era anche Elide Uchesu che tanto ha fatto artisticamente  per questa città. La considero un po’ la mia sorellina  artistica . Con lei ho avuto il piacere di collaborare in un meraviglioso spettacolo fra danza e canto.
Laureata in canto presso il Conservatorio di Cagliari. Diplomata presso l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Si è perfezionata con il Soprano Katia Ricciarelli.
Attualmente è Soprano stabile del Coro della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari. E’ stata una insegnante di canto ad Assemini pre tantissimi anni scomprendo molti talenti e portandoli al professionismo.
Ieri ci ha deliziato con la sua splendida voce.
La giurica era composta oltre che dal sottoscritto anche dal giornalista Vittorio Sanna e la professoressa Caterina Cambosu. Ha condotto la serata in maniera impeccabile come sempre, Giuliano Marongiu

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.