default

Da oggi il pimo Festival delle Peschiere: fino a domenica dibattititavole rotonde, spettacoli e altre iniziativeOristano e nelle peschiere di Mar’e Pontis e di Mistras,
nel territorio di Cabras, e di Marceddì in quello di Terralba.
*

Da Oggi mercoledì 28 settembre a sabato 1 ottobre, le lagune dell’Oristanese di Mar’e Pontis e di Mistras, nel territorio di Cabras, e di Marceddì in quello di Terralba, sono le protagoniste del primo Festival delle Peschiere: quattro giorni di dibattiti, con tavole rotonde e relatori di valenza nazionale come Enrico Giovannini (ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili), Carlo Bonomi (presidente nazionale Confindustria), Pierluigi Stefanini (presidente ASVIS), Alessandra Zedda (assessora al Lavoro – Regione Sardegna), Maurizio Sacconi (presidente Amici di Marco Biagi, già Ministro del Lavoro), Cesare Damiano (presidente Associazione Lavoro e Welfare, già Ministro del Lavoro), Gianna Fracassi (vice Segretaria Generale Nazionale CGIL), Luigi Sbarra (segretario Generale CISL), tra i tanti altri; quattro giorni dedicati al tema della sostenibilità declinata in svariati ambiti, come quello della pesca, dell’educazione ambientale, del lavoro e della finanza, con l’obiettivo di contribuire a diffondere sempre più l’idea di un nuovo modello di sviluppo sostenibile ben incarnato nell’Agenda 2030 dell’ONU; e, a far da corollario spettacolare alla parte convegnistica, Giobbe Covatta in scena e i concerti di Marino De RosasDobet Gnahoré e Oumou Sangaré.

Le lagune della provincia di Oristano sono uno scrigno di biodiversità: siti elettivi per numerose specie di uccelli e altri animali, oltre che di specie vegetali. Una specialità certificata dal fatto che in questo territorio sono state istituite ben 6 aree Ramsar, sono quindi Zone Umide di Importanza Internazionale (secondo la convenzione di Ramsar del 1971: un trattato intergovernativo che fornisce il quadro per la conservazione e l’uso sostenibile delle zone umide) coinvolte nel progetto di sviluppo locale FLAG PESCANDO. Attualmente i siti Ramsar della provincia di Oristano sono inclusi anche all’interno della Rete Natura 2000, sia come Siti di Interesse Comunitario (SIC), che come Zone di Protezione Speciale (ZPS); con i loro 7.700 ettari, le zone umide che corrono da Capo Mannu alla laguna di Marceddì costituiscono un ecosistema dal valore inestimabile.

Promosso da Legacoop Sardegna e Dromos Festival, in collaborazione con CRU Sardegna Unipol e Regione Sardegna – Strategia regionale Sviluppo Sostenibile, con il patrocinio dell’ASviS (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile), il Festival delle Peschiere è una delle tappe del Festival dello Sviluppo Sostenibile in programma dal 4 al 20 ottobre.

«Legacoop insieme ad altri partner importanti come il festival Dromos e Strategia regionale dello sviluppo sostenibile della Regione Sardegna ha voluto fortemente realizzare la prima edizione del Festival delle Peschiere» dice Claudio Atzori, presidente di Legacoop Sardegna «e ci onora fare parte del festival ASviS che porta tutti noi a impegnarci sempre più nel perseguimento del percorso dettato dall’agenda 2030 approvata nel 2015 e che oggi va perseguita». Una quattro giorni che diventa punto di partenza, sottolinea Atzori, per avviare il percorso che porti alla predisposizione «di un nuovo modello di sviluppo».

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14763140

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata