PAESE D’OMBRE è il primo spettacolo in calendario, una drammaturgia di Gianluca Medas liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Dessi’ – xilografie in movimento realizzate da Fabio Coronas.
Il 3 Novembre a Cagliari alle ore 21, nella sala m2 Teatro Massimo, si inaugura la piccola rassegna Shanà Alefh.
Potete prenotarvi per il teatro Massimo, al Box Office Sardegna – Tel: 070/657428 – Mail: info@boxofficesardegna.it

Due titoli e il pregio di essere la prima e l’ultima edizione. Due nomi per descrivere il punto di arrivo che corrisponde al punto di ripartenza, Shanà Aleph dall’ebraico “inizio di tutto” e testata d’angolo, la chiave di volta che Leonardo descriveva come necessaria per tener due “debolezze”.
Si chiude e si riparte con spettacoli quasi tutti prodotti nel 2022 ma che chiudono un ciclo. È privilegio dell’artista, quello di poter decidere quando chiudere e quando aprire ad uno sguardo più coincidente, nei contenuti e nelle modalità espressive, alla contemporaneità. Questa scelta ci permette di raccontare, sfruttando, mischiandoli fra loro, vari linguaggi: video mapping; cinema; ingegneria drammaturgica; danza; disegno animato; canto; musica.

Quest’anno abbiamo deciso di mostrare al pubblico in una unica manifestazione metteremo assieme tre nuove produzioni proposte in prima assoluta assieme a quelle che hanno caratterizzato con più forza il percorso artistico degli anni passati
Concludiamo dunque questo ciclo artistico, cominciato nel 2015 con lo spettacolo multimediale Angeli, con quattro spettacoli, tre dei quali nuove produzioni.

Il primo debutterà il 3 di novembre ed è Paese d’ombre realizzato grazie alla collaborazione della Fondazione Dessì.

Tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Dessì lo spettacolo ha debuttato all’interno del cartellone allestito come contorno del premio letterario, riscontrando un grande consenso tra il pubblico. Tra gli interpreti spicca la brava Marta Proietti Orzella nel ruolo di Angelo Uras.

Programma

L’8 novembre sarà la volta di “Eu- I Giganti” spettacolo performativo tratto dal romanzo di Gianluca Medas, Mammai Manna realizzato in collaborazione con la Fondazione di Sardegna. Lo spettacolo è in prima assoluta ed è un viaggio simbolico che utilizzando immagini in movimento su musica performativa, testo improvvisato e canti ancestrali, nasce per raccontare la cultura sotterranea e poco nota dei linguaggi del sogno e colloca nella mappa dei sogni i monumenti della nostra terra definiti nello spettacolo parte integrante della mappa.

18 di novembre sarà la volta di Ecce Homo”, realizzato in collaborazione con gli Artisti Fuori Posto. Si tratta di un evento scomodo per temi e contenuti. Sul palco la ricostruzione del romanzo 1984 di Orwell ma anche le visioni profetiche car a Nietzsche ed a Schopenhauer. Attraverso l’utilizzo del mapping verranno dipinti scenari distopici che, strappati dalla letteratura, sul palco si trasformeranno in una realtà molto più vicina a noi.

Il 30 novembre ultimo spettacolo dedicato a Doddore Meloni ed alla sua illusione indipendentista. Uno spettacolo pieno di poesia senza la retorica politica che mette l’accento sul destino dei piccoli destinati all’invisibilità.

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo ambientato al Lirico di Cagliari
Romanzo giallo
Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779587

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details