Per la prima volta in Italia lo spassoso allestimento di Leo Muscato per La Cenerentola di Gioachino Rossini al Teatro Lirico di Cagliari

Venerdì 17 marzo alle 20.30 (turno A), per la Stagione lirica e di balletto 2023 del Teatro Lirico di Cagliari, va in scena il secondo appuntamento con l’opera: La Cenerentola, dramma giocoso in due atti su libretto di Jacopo Ferretti, tratto dalla fiaba Cenerentola di Charles Perrault, e musica di Gioachino Rossini (Pesaro, 1792 – Parigi, 1868), assente da Cagliari dal 2010 (esecuzione in forma di concerto) e dal 1977 (esecuzione in forma scenica).

L’allestimento originale che arriva dal Theater Bonn (dove è andato in scena nel novembre 2021) ed attualmente è di proprietà del Teatro Lirico di Cagliari, viene presentato per la prima volta in Italia e si avvale della regia di Leo Muscato (Martina Franca, 1973), recente vincitore del Premio “Franco Abbiati”, che ha già lavorato per il Teatro Lirico di Cagliari in occasione dell’apprezzatissimo Nabucco di Verdi (Stagioni liriche 2012-2015), della Bella dormente nel bosco di Respighi (Stagione lirica 2017) e di Cecilia di Refice (Stagione lirica 2022). A coadiuvare Leo Muscato c’è Marialuisa Bafunno (regista realizzatrice), mentre le scene sono di Andrea Belli, i costumi di Margherita Baldoni e le luci di Max Karbe.

L’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari sono diretti da Jonathan Brandani (Lucca, 1983), poliedrico musicista e raffinato musicologo dal curriculum internazionale che ha debuttato a Cagliari nella Stagione concertistica 2022 (18-19 febbraio). Il maestro del coro è Giovanni Andreoli.

I due cast d’interpreti che si alternano nelle recite sono composti da: Dave Monaco (17-19-22-24-26)/Chuan Wang (18-23-25) (Don Ramiro), Christian Senn (17-19-22-24-26)/Andrea Vincenzo Bonsignore (18-23-25) (Dandini), Giulio Mastrototaro (17-19-22-24-26)/Alex Martini (18-23-25) (Don Magnifico), Chiara Notarnicola (Clorinda), Giuseppina Piunti (Tisbe), Paola Gardina (17-19-22-24-26)/Asude Karayavuz (18-23-25) (Angelina, detta Cenerentola), Pablo Ruiz (17-19-22-24-26)/Davide Giangregorio (18-23-25) (Alidoro).

La Cenerentola, ossia La bontà in trionfo, viene rappresentata, per la prima volta, il 25 gennaio 1817 al Teatro Valle di Roma, ma non riscuote molto successo. Solo successivamente l’opera godrà del consenso del pubblico non solo in Italia, ma anche all’estero (soprattutto in Francia). Essa si mostra come un’opera fatta di travestimento e trasformazione, sia nella storia che nei motivi musicali: infatti una buona dose di arguzia e leggerezza, ma anche di malinconia amara, fanno di Cenerentola un sublime capolavoro. La trasformazione più miracolosa di tutte è, naturalmente, quella cui è soggetta la protagonista, Angelina: l’ingenua fanciulla che all’alzarsi del sipario è calata in un mondo di personaggi da opera buffa, diviene gradualmente una donna matura e regale.

L’opera, della durata complessiva di 2 ore e 50 minuti circa compreso l’intervallo, viene rappresentata ovviamente in lingua italiana e il pubblico, come ormai tradizione al Teatro Lirico di Cagliari, ha anche l’ausilio dei sopratitoli che, scorrendo sull’arco scenico del boccascena, favoriscono la comprensione del libretto.

La Cenerentola viene replicata: sabato 18 marzo alle 19 (turno G); domenica 19 marzo alle 17 (turno D); mercoledì 22 marzo alle 20.30 (turno B); giovedì 23 marzo alle 19 (turno F); venerdì 24 marzo alle 20.30 (turno C); sabato 25 marzo alle 17 (turno I); domenica 26 marzo alle 17 (turno E).
Le due recite per le scuole che prevedono l’esecuzione in forma ridotta dell’opera della durata complessiva di 60 minuti circa, sono: martedì 21 marzo e venerdì 24 marzo alle 11. Nel ruolo di narratore si esibisce il comico cagliaritano Massimiliano Medda.

I posti in teatro sono identificati, come sempre, per ordine (platea, prima e seconda loggia) e per settore (giallo, rosso e blu). Ad ogni settore corrisponde un prezzo, secondo il diverso valore dei posti.

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13, mercoledì dalle 16 alle 20 e, nei giorni di spettacolo, anche da due ore prima dell’inizio.

Per informazioniBiglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.itwww.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria onlinewww.vivaticket.comServizio promozione culturale scuola@teatroliricodicagliari.it.

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776941

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details