Domenica la IX edizione di “Interzone” una giornata di suoni, arte e visioni dalle 11 alle 20.30 appuntamento in Conservatorio

Domenica 11 giugno il Conservatorio di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari, in piazza Porrino 1, ospiterà la nona edizione del festival “Interzone”, nato da un’idea del compianto musicista e docente Roberto Pellegrini.
Dalle 11 alle 20.30 si alterneranno tra la Sala “Franco Oppo“, l’Auditorium, il Cortile Interno e la Sala Porrino – con la presentazione di Alessandra Giura Longo – progetti che spaziano dal repertorio di musica contemporanea che va da Globokar, Scelsi, Penderecki ai compositori delle ultime generazioni come Minas Bourboudakis, Michele Sanna ed Elia Perinu.
Tra i giovani interpreti ci saranno Eleonora Steri, Omar Leone, Davide Collu e Marco Ruiu, quest’ultimo nella innovativa pratica del live coding.
La giornata vedrà esibirsi la Big Band del Conservatorio diretta da Massimo Tore, la classe di musica d’insieme di Alessandra Giura Longo, la classe di percussioni di Francesco Ciminiello, il Paolo Carrus trio, il Multiform Trio, la produzione ASMED “Zatò e Ichi” di Senio Giovanno Barbaro Dattena con le musiche di Marco Caredda e lo Snake Small Ensemble di Daniele Ledda.
“Interzone” nasce con lo specifico intento di aprire un luogo apparentemente chiuso come il Conservatorio alla cittadinanza, invitata a vedere, sentire e “toccare con mano” l’attività dei musicisti e degli insegnanti di musica, per comprendere cosa significa fare ricerca musicale, e in che direzione si muove la musica oggi. La rassegna è uno spazio a metà tra il buio e la luce, una dimensione intermedia, tra suono e il silenzio. L’interzona è, come diceva Burroughs “un luogo in cui non si deve aver paura di perdersi, perché il disorientamento e la perdita vi sono previsti, quasi necessari”. 
Il gruppo organizzatore è composto da Daniele Ledda, Massimo Tore, Marco Caredda, Donatella Meloni, Roberto Migoni, Francesco Ciminiello, Andrea Desogus: persone che hanno condiviso il lavoro e la vita con Roberto Pellegrini.
L’accesso all’evento è libero e gratuito. 
L’evento è organizzato dal Conservatorio di Musica di Cagliari in collaborazione con l’Associazione Ticonzero e Asmed, balletto di Sardegna.

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14779577

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details