Cala il sipario sul XXV Festival Internazionale Musica da Camera Il 17 dicembre l’evento clou della rassegna: “La Tempesta” dell’Orchestra Anton Stadler Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza

 Dopo il successo dei precedenti appuntamenti, cala il sipario sulla XXV edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, al Teatro Electra di Iglesias. La rassegna cameristica, organizzata dall’associazione Anton Stadler con la direzione artistica del bandoneonista e compositore Fabio Furìa, propone l’ultimo concerto domenicale dedicato alla grande musica interpretata da prestigiosi ensemble di caratura internazionale.

Il 17 dicembre è in programma l’evento clou della rassegna: in programma un concerto per solisti ed orchestra. Sul palco del teatro Electra di Iglesias, alle 19 salirà l’Orchestra Anton Stadler, che accompagnerà i prestigiosi solisti Massimo Mercelli (flauto traverso), Benedetto Munzone (violoncello). Ksenia Dubrovskaya (violino) e diretta dal M° Juan José Navarra.

Sulle note magiche del concerto “La Tempesta”, i presenti saranno coinvolti in una doppia riflessione che vede da un lato la natura tra le melodie di alcuni brani di Vivaldi che la compongono come “La tempesta di mare”“La notte” e “Il Gardellino”; e dall’altro un processo di ricerca sul doppio Concerto in re minore per violino e violoncello BWV 1043 di J.S. Bach, rivisitato da G. Ferrauto che, attraverso prove storiche e musicologiche, offre all’ascoltatore una piacevole opportunità di godere di brani famosi sotto una luce completamente diversa.

La musica, dunque, sarà ancora una volta la protagonista, attraverso l’esaltazione delle capacità virtuosistiche del flauto, violino e violoncello e raccontando una profondità abissale di contenuti emotivi.

Al termine del concerto seguiranno i festeggiamenti in occasione del 25° anno del Festival Internazionale Musica da Camera, che ricade proprio il 17 dicembre, con il taglio della torta e un brindisi coi calici di vino offerti dalla Cantina Aru di Iglesias.

Il costo dei biglietti per il concerto del 17 dicembre è di 17,50 (platea) e 10 euro (loggia), ridotto per i bambini sotto i 10 anni: 7.50, oltre la prevendita.

 

L’associazione Anton Stadler, sempre sensibile ed attenta alla fasce più deboli, devolverà in beneficenza una quota del biglietto, a favore dell progetto “Un euro per una matita”,  promosso dal movimento dei Focolari in Sardegna attraverso l’associazione di promozione sociale “Link-legami di fraternità”. Il progetto è finalizzato ad aiutare i bambini libanesi accolti attraverso il centro sociale “Together” presso il Vicariato Apostolico dei Latini in Libano.

 

Info e prenotazioni per gli eventi domenicali: infoantonstadler@gmail.comwww.associazioneantonstadler.it

Il XXV Festival di musica da camera è realizzato con il contributo di: Regione autonoma della Sardegna- Assessorato alla Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport, Fondazione di Sardegna, Comune di Iglesias e con la partnership delle Cantine Aru.

Ufficio Stampa Anton Stadler

Annamaria Sabiu (3405682138)

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776870

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details